Benoit Paire: “Entusiasta per la nuova ATP Cup, non vedo l’ora di iniziare”


by   |  LETTURE 590
Benoit Paire: “Entusiasta per la nuova ATP Cup, non vedo l’ora di iniziare”

Manca ormai poco all’esordio della neonata ATP Cup, competizione internazionale a squadre che dal 2020 prenderà ufficialmente il posto della storica Hopman Cup e che si disputerà tra il prossimo 3 e 12 gennaio in Australia, divisa tra le città di Perth, Brisbane e Sydney.

Saranno 24 le nazioni in totale a contendersi il titolo, suddivise in sei gruppi da quattro ciascuno, con la Francia di Gael Monfils e Lucas Pouille sorteggiata nel Gruppo A assieme alla Serbia, il Sud Africa ed il Cile. Nella squadra transalpina, oltre ai già citati singolaristi ed agli ottimi specialisti di doppio Nicolas Mahut ed Edouard Roger-Vasselin, anche il numero 24 del mondo in singolare Benoit Paire, che quest’anno ha trionfato nei tornei ATP 250 di Marrakech e Lione portando a 3 il numero complessivo di titoli conquistati in carriera.

“Sebastien Grosjean e Arnaud Clement erano i due giocatori che preferivo guardare in TV quando ero piccolo”, ha detto Paire, “seguivo sempre le loro partite e facevo sempre il tifo per loro. Sono cresciuto vicino a Marsiglia ed ho avuto la fortuna di poterli osservare da vicino all’Open 13, ma sono anche andato spesso al Roland Garros con i miei genitori per prendere qualche autografo.

Mi piacciono le competizioni a squadra e mi piace anche quella pressione che comporta il giocare per il tuo Paese, non vedo l’ora di iniziare l’ATP Cup”. L’Italia dei nostri Fabio Fognini e Matteo Berrettini gareggerà invece nel Gruppo D assieme a Russia, Stati Uniti e Norvegia, in quella che sembra sempre più una Coppa Davis ‘in miniatura’.