Next Gen Atp Finals - Sconfitta indolore per Sinner. In semi c'è Kecmanovic


by   |  LETTURE 1479
Next Gen Atp Finals - Sconfitta indolore per Sinner. In semi c'è Kecmanovic

Rispetta l'impegno. E non si risparmia. Nonostante la sconfitta (totalmente ininfluente) dimostra una maturità fuori dal comune. Stiamo imparando a conoscere Jannik Sinner, a coglierne tutte le sfaccettature, a inquadrarne pregi e difetti.

Contro una versione estremamente motivata di Ugo Humbert (manco a dirlo deresponsabilizzato dal contesto) gioca una partita vera. Non riesce a trovare le energie nervose sufficienti per rimanere sempre aggrappato nel punteggio, inevitabile date le circostanze, ma lotta praticamente fino alla fine.

Il talentino francese, che vince il primo mini-set al tie break e schizza sul 3-1 nel secondo, ai piedi del doppio vantaggio non riesce a capitalizzare. Grazie poi al contributo dell'avversario, che sporca il tabellino con una manciata di unforced in avvio di terzo, gestisce meglio gli scambi prolungati e cura in maniera straordinariamente efficace la faccenda.

Spezza infatti gli equilibri nel terzo e mette la testa avanti anche nel quarto. L'azzurro ci prova, si affaccia fino al 40-40 nel sesto game, l'ultimo, ma non riesce a trovare una soluzione con il rovescio nello scambo.

Sostanzialmente con il colpo che gli regala meno nella giornata. Humbert sigilla quindi il successo sul 4-3(5) 3-4(3) 4-2 4-2, smuove lo zero dalla casella delle vittorie in extremis a Milano e mette fine ai giochi nei gironi.

Ad attendere l'azzurrino in semifinale alle Next Gen Finals ci sarà Miomir Kecmanovic. Il serbo, che in realtà blinda la qualificazione a cavallo tra la prima e la seconda frazione, confeziona il successo alla soglia dei sessanta minuti di gioco.

Non senza recuperare comunque due punticini di svantaggio nel tie break finale. Inevitabile quanto prevedibile, comunque, il 4-1 4-1 4-3(6). Alex de Minaur, favorito numero uno e leader del gruppo, piega invece senza particolari difficoltà la resistenza di Casper Ruud.

"Demon" lascia per strada appena sette punti con la battuta a disposizione, sfrutta ovviamente cinque delle tredici palle break che ha a disposizione e rafforza la posizione nel Gruppo A. Piuttosto esemplificativo il 4-1 4-0 4-2 finale.

A staccare l'ultimo pass per le semifinali è Frances Tiafoe. Nello spareggione con Mikael Ymer, che gestisce in maniera straordinariamente ordinata, la spunta infatti con un triplice 4-2. CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA E IL PROGRAMMA DI DOMANI Photo Credit: Getty Images