Atp Parigi Bercy - Nadal si ritira: "Mi sono infortunato agli addominali"


by   |  LETTURE 13593
Atp Parigi Bercy - Nadal si ritira: "Mi sono infortunato agli addominali"

Da Parigi, il nostro inviato - Quando sembrava tutto pronto per l’inizio della seconda semifinale del Rolex Paris Masters, è arrivata la notizia peggiore possibile per tutti gli appassionati. Rafael Nadal ha comunicato il suo forfait per il match contro Denis Shapovalov a causa di un infortunio agli addominali.

“Stava andando tutto bene questa settimana e sono davvero triste in questo momento. Durante il riscaldamento stamattina avevo buone sensazioni, ma quando ho colpito uno degli ultimi servizi ho avvertito uno stiramento agli addominali.

Mi sono immediatamente consultato con il dottore e abbiamo deciso di tornare in campo più tardi per vedere come era la situazione. Quando ho provato a servire nel pomeriggio, mi sono accorto che avevo dolore, quindi il medico mi ha consigliato di non prendere rischi e sono stato obbligato a prendere questa decisione difficile” – ha spiegato il 19 volte campione Slam in conferenza stampa.

Interrogato sulla sua presenza alle ATP Finals di Londra, il maiorchino non si è voluto sbilanciare: “La verità è che non sono in grado di dare una risposta ora. Dagli esami che ho eseguito non è ancora chiara l’entità del problema, credo che ci vorrà qualche giorno.

In ogni caso, adesso tornerò a casa e farò tutto il possibile per essere pronto per Londra. Sono molto rammaricato per come si è conclusa questa settimana, soprattutto perché ero soddisfatto del livello espresso negli ultimi giorni.

Devo accettarlo e rimanere positivo” – ha aggiunto. Indipendentemente dal ritiro odierno, Rafa è comunque certo di tornare in vetta al ranking mondiale da lunedì 4 novembre. Se Novak Djokovic dovesse aggiudicarsi il titolo domani, il margine tra i due nella ‘Race’ ammonterebbe a soli 640 punti, rimandando quindi ogni discorso al Master di fine anno.

Per Shapovalov si tratta della prima finale assoluta in un 1000 contro le 50 del fenomeno serbo, che andrà a caccia del quinto sigillo alla AccorHotels Arena. Il 32enne di Belgrado ha portato a casa tutti e tre i precedenti andati in scena quest’anno (a Melbourne, Roma e Shanghai).