Atp Parigi Bercy - Nadal risponde a Djokovic! Tsonga dura un set


by   |  LETTURE 3581
Atp Parigi Bercy - Nadal risponde a Djokovic! Tsonga dura un set

Diverte e si diverte. E come nella logica delle cose vince. Rafa Nadal annota sul taccuino delle vittime anche Jo-Wilfried Tsonga e ritrova posto tra i primi quattro a Bercy a distanza di sei anni. Nella Parigi Indoor (storicamente indigesta) rafforza la leadership nel ranking e continua la lotta a distanza con Novak Djokovic grazie a un 7-6(4) 6-1 piuttosto bugiardo.

Il padrone di casa, per rimanere aggrappato nel punteggio nella frazione inaugurale, ha infatti bisogno degli straordinari. Rafa raggiunge comunque le semifinali per l'undicesima volta in stagione ed eguaglia i ventidue successi "1000" di Daniil Medvedev.

Ad attenderlo adesso c'è Denis Shapovalov: il saldo nei scontri diretti è perfettamente in parità. Tsonga raccoglie il 95% dei punti con la prima palla e irrobustisce il bottino con diciotto vincenti.

Di vere chance contro il Nadal vs Parigi ne ha davvero poche. Il transalpino riesce a risalire dal 15-30 nel terzo game e dallo 0-30 nel turno di battuta immediatamente successivo. A rimanere appiccicato all'avversario nel punteggio e trovare un porto sicuro nel tie break.

Nadal, che sostanzialmente la differenza la fa con la seconda palla, si apre il campo con una splendida risposta di dritto in avvio e capitalizza poi il vantaggio con uno splendido passante di rovescio. Non sfrutta immediatamente il vantaggio, che consolida comunque in una seconda occasione, ma buca l'avversario sul 4-3 con un recupero in avanzamento e fissa poi il punteggio sul 7-4 con la massima tranquillità.

Il transalpino accusa il colpo. E condensa la stragrande maggioranza degli errori nel crepuscolo del secondo set. Con quattro servizi out consecutivi e una manciata di errori piuttosto banali in fase di impostazione (entrambi con il dritto) lascia per la prima volta il servizio di strada.

Si affaccia fino ai vantaggi nel terzo turno di risposta, dove ha addirittura un quindici di vantaggio, ma non trova armi sufficientemente valide per rientrare in carreggiata. Nadal amministra la faccenda in maniera straordinariamente ordinata, bissa l'operazione break ai piedi del traguardo e non apporta nessuna modifica al piano.

CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA E IL PROGRAMMA DI DOMANI Photo Credit: Getty Images