Atp Pechino - Fognini in versione deluxe, si inchina ancora Rublev


by   |  LETTURE 3726
Atp Pechino - Fognini in versione deluxe, si inchina ancora Rublev

Il nostro è un Gioco che richiama l'attenzione delle sensazioni in ogni momento. Fabio Fognini potrebbe ritrovarle posando lo sguardo su Monte-Carlo. E nello specifico tra le trame della sfida con Andrey Rublev. Il ligure se lo ritrova davanti a Pechino (in circostanze completamente diverse) e con una prestazione più che robusta si ripete con un 6-3 6-4.

"Fogna" si avvicina alle Final Four raggiunte nella passata edizione e rimane nella scia dei primi otto anche nella Race. L'ottava casella occupata in questo momento da Matteo Berrettini dista circa 150 punti.

David Goffin e Alexander Zverev permettendo, ovviamente. L'azzurro cancella lo sporco della vittoria con Mikhail Kukushkin. Vince, infatti, una percentuale enorme di punti con la prima palla nella frazione inaugurale, sfrutta il mismatch sulla diagonale sinistra negli scambi prolungati e certifica il break nel sesto gioco con tre risposte praticamente perfette.

Annulla poi una palla break sul 4-2 e taglia il primo piccolo traguardo con autorità. Una spallata in avvio di secondo non è sufficiente, certo, ma traccia comunque le linee guida per il traguardo. Quello vero. Rublev, che flirta con il break nel quarto gioco, con un parziale di 7-0 recupera due quindici di svantaggio e si riaffaccia fino allo 0-40 sul servizio di Fognini.

Rientra in carreggiata, sì, ma a cavallo tra il sesto e il nono gioca perde la sfida dei break e si ritrova a un passo dal baratro. Fognini recupera ancora una volta dal 15-40 e alla seconda occasione utile archivia la pratica.

Ad aspettarlo ai quarti c'è Karen Khachanov. Il back-to-back di Andy Murray a Pechino ci dice qualcosa di estremamente importante. Reduce infatti dal primo successo ai danni di un Top 15 dal rientro, manco a dirlo con Matteo Berrettini, il britannico supera il connazionale Cameron Norrie con un faticosissimo 7-6(6) 6-7(4) 6-1.

Il cronometro si ferma infatti dopo tre ore. Il campione dell'edizione 2016 ritorna ai quarti nel circuito maggiore a distanza di un anno, nello stesso spicchio di tabellone orbita Dominic Thiem. Leader del gruppo e chiamato prima alla sfida con Zhizhen Zhang.

CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA E IL PROGRAMMA DI DOMANI Photo Credit: Getty Images