Diego Schwartzman ci crede: “Cercherò di finire l’anno in Top 10”


by   |  LETTURE 618
Diego Schwartzman ci crede: “Cercherò di finire l’anno in Top 10”

Dopo aver raggiunto i quarti di finale degli Us Open per la prima volta due anni fa, non era scontato pronosticare un ritorno di Diego Schwartzman nel terzultimo atto dello Slam americano. Invece, dopo aver prima sconfitto Robin Haase, Egor Gerasimov, Tennys Sandgren e Alexander Zverev, eccolo di nuovo nei quarti di finale di New York, dove quest’anno ad aspettarlo c’era il numero 2 del mondo Rafael Nadal.

Schwartzman ha ceduto allo spagnolo ma non senza lottare: 6-4 7-5 6-2 il punteggio finale in favore del tennista maiorchino. L’argentino ha ricordato quella partita: “Contro Nadal ho giocato un ottimo match ma sono stato molto falloso nei momenti importanti.

In partite come queste certi errori non sono permessi. Ho affrontato molte volte Rafa, adesso scendo in campo con la voglia di batterlo, non sono soddisfatto di un set finito 7-5. Pensavo di avere possibilità nelle nostre ultime sfide e anche perché il campo mi favoriva”.

Schwartzman non si è detto poi particolarmente sorpreso della corsa fino in finale del giovane Daniil Medvedev: “Non sono rimasto stupito dal torneo che ha giocato perché è il giocatore che ha vinto più partite e che ne ha perse di meno nell’anno”.

Il tennista argentino, che oggi occupa la 16° posizione del ranking ma che come miglior piazzamento vanta l’11° gradino nel giugno 2018, punta ancora più in alto: “Spero di terminare l’anno in Top 10.

La verità è che non sono lontano ma devo lavorare duramente. Non ti puoi disconnettere perché è uno sport individuale e richiede molto”. Su Federer, Nadal e Djokovic, l’argentino ha dichiarato: “Sono ancora un gradino sopra a tutti gli altri.

Ci sono ottimi giocatori ma loro sono i migliori e i più costanti”. Anche Schwartzman infine, come molti altri giocatori, si è espresso sulla tanto criticata nuova formula della Coppa Davis: “La giocherò, sarà qualcosa di spettacolare.

Un torneo diverso con un formato nuovo. Immagino che sarà divertente, ci saranno degli errori ma io le do fiducia”.