Atp San Pietrobugo - Berrettini e Medvedev ai quarti, ko Khachanov e Caruso


by   |  LETTURE 3520
Atp San Pietrobugo - Berrettini e Medvedev ai quarti, ko Khachanov e Caruso

In linea con quelli che sono ormai diventati gli standard di Matteo Berrettini - reduce dalle semifinali a Flushing Meadows - l'esordio nel "250" di San Pietroburgo si rivela ovviamente povero di problematiche.

Contro Roberto Carballes Baena è in realtà un buonissimo allenamento agonistico. L'azzurro stravince il confronto tecnico-tattico da fondocampo, strappa il servizio all'avversario in quattro occasioni, chiude con una percentuale altissima di punti con la prima palla e alla soglia dei sessanta minuti di gioco sigilla sul 6-1 6-2 il trentacinquesimo successo in stagione.

Il quindicesimo sul duro. Berrettini si adagia così momentaneamente sull'ottavo gradino della Race nella lotta per le Finals e raggiunge ai quarti il qualificato Egor Gerasimov. Decisamente più complicata la prima nel torneo Borna Coric, che recupera un set e un break di svantaggio e approfitta alla fine del ritiro di Marton Fucsovics quando il tabellone luminoso è fisso sul 6-7(5) 7-5 3-0.

Reduce invece dalla seconda vittoria in carriera sul duro nel circuito maggiore, Salvatore Caruso non riesce a spingersi oltre il secondo turno. A passare è Caspeer Ruud - uno dei nuovi pupilli della Rafa Nadal Academy - bravo a contenere tutti i tentativi di rientro dell'avversario e a chiudere con un netto 6-3 6-4.

Dopo la sconfitta all'esordio a Flushing Meadows, Karen Khachanov si spegne al secondo turno anche tra le mura di casa. Joao Sousa, che gioca comunque una partita estremamente solida e che vince 50 dei 70 punti con la battuta a disposizione, centra così la quinta vittoria in carriera ai danni di un Top 10 e ritorna ai quarti di finale sul cemento a esattamente un anno di distanza.

Il finalista degli Us Open, invece, il taglio del secondo turno lo supera. Anche se nelle primissime fasi della sfida con il connazionale Evgeny Donskoy tentenna. Grazie poi a due break (uno ai piedi del tie break e uno in apertura di secondo set) spezza definitivamente gli equilibri e taglia la linea del traguardo con un ottimo 7-5 6-3.

Medvedev acciuffa così la cinquantunesima vittoria in stagione ed eguaglia quanto meno il risultato raggiunto nel 2018. In circostanze completamente diverse, e ovviamente da favorito, affronterà uno tra Andrey Rublev e Ricardas Berankis per un posto in semifinale.

CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA E IL PROGRAMMA DI DOMANI Photo Credit: Getty Images