Mark Woodforde al veleno su Nick Kyrgios: “Pessimo modello per i bambini”


by   |  LETTURE 1678
Mark Woodforde al veleno su Nick Kyrgios: “Pessimo modello per i bambini”

L’australiano ed ex vincitore di dodici prove del Grand Slam in doppio Mark Woodforde, parlando dell'ultima sconfitta di Nick Kyrgios contro Karen Khachanov a Cincinnati e del comportamento da lui mostrato nel match nei riguardi del giudice di sedia, si è così espresso: “La cosa che mi ha spaventato sono stati i bambini dopo la partita che si sporgevano dalla ringhiera del campo centrale per avere le scarpe di Kyrgios, volevano le sue racchette distrutte … questo non dovrebbe accadere dopo quello che ha fatto.

Per me è una cosa preoccupante. Non è un buon modello per i bambini. Adesso è diventata un’abitudine per Nick. Non sta affatto migliorando … il livello dei suoi sfoghi si sta facendo sempre un po’ più alto ed è una cosa deludente.

Ha avuto fin troppe possibilità. Nick Kyrgios non deve più giocare per l’Australia. Dovrebbe essere buttato fuori dal circuito del tennis fino a quando non sarà troppo vecchio per prendere in mano una racchetta.

E’ un pazzo. Sta sprecando il suo talento e la nostra buona volontà. Ci ha metaforicamente sputato in faccia, adesso lo ha quasi fatto anche letteralmente, sputando nella direzione di un arbitro. E’ stato superato il limite.

Non rimane niente più in basso di così. Sta mettendo in imbarazzo il suo Paese”. Un comportamento insomma, quello di Kyrgios, che a detta di Woodforde non dovrebbe mai più essere perdonato o tollerato.