Atp Cincinnati - Primo "1000" per Medvedev, si inchina Goffin


by   |  LETTURE 3597
Atp Cincinnati - Primo "1000" per Medvedev, si inchina Goffin

Non poteva che finire così. Alla terza finale in tre settimane, Daniil Medvedev archivia la pratica David Goffin con un roccioso 7-6(3) 6-4 e a Cincinnati vince il primo “1000” in carriera. Delle sconfitte con Kyrgios a Washington e Nadal a Montreal rimane davvero poco.

Eppure basterebbe riavvolgere il nastro a dodici mesi fa e spulciare tra i risultati dello swing nordamericano per vederlo fuori dai primi sessanta giocatori del mondo e navigare nelle qualificazioni. A Winston-Salem, appena una settimana dopo, la svolta.

Per il talentino russo si tratta infatti del quarto titolo dall’agosto del 2018 (il quinto in assoluto) e del definitivo ingresso nell’Olimpo del tennis. Sarà infatti numero 5 del mondo. Nella partita meno brillante di tutto il torneo, comprensibilmente anche la più complicata da gestire, fa comunque meglio dell’avversario.

Goffin fatica a leggere le traiettorie del servizio nel game inaugurale e sostanzialmente anche a reggere con continuità gli scambi da fondocampo. Medvedev, quasi sempre intoccabile con la battuta a disposizione, spezza gl equilibri nel quarto game stuzzicando la diagonale sinistra con il rovescio.

Intoccabile, comunque, non lo è solo in un negativissimo settimo game che sporca addirittura con due doppi falli. Goffin sfrutta allora l'occasione e nonostante un complicatissimo dodicesimo game, in cui ha bisogno di tre piccoli miracoli per recuperare dal 15-30, forza la questione al tie break.

Il belga perde però il servizio e con un'ingenuità nei pressi della rete sul 2-3 spiana di fatto la strada all'avversario. Perfetto ad approfittarne e a chiudere poi con un piccolo parziale di 3-1. Il break in avvio è il preludio del successo.

Medvedev, che schizza infatti sul 5-4 senza lasciare praticamente punti per strada e che con l'ausilio del servizio recupera poi da una pericolosissima situazione di 15-40, con Il decimo ace della serata evita i problemi e chiude in bellezza.

Goffin, probabilmente condizionato anche da un problema al braccio destro, manca proprio ai piedi del traguardo la possibilità di rientrare. Quella a Cincinnati rimane comunque una settimna da incorniciare. Photo Credit: Getty Images