Atp Washington - Da compagni ad avversari: Kyrgios e Tsitsipas in semi


by   |  LETTURE 4912
Atp Washington - Da compagni ad avversari: Kyrgios e Tsitsipas in semi

Ci fosse un modo per averlo così tutte le settimane, non avremmo di che lamentarci. Purtroppo, o per fortuna, tocca accontentarsi. Il Nick Kyrgios versione Washington, nonostante gli eccessi di un personaggio di cui è ormai vittima, si rivela ancora un piacere per gli occhi.

Anche contro Norbert Gombos (in tabellone grazie al forfait di Kevin Anderson) in un match che domina in tutte le fasi, che chiude con un doppio 6-3 e che arricchisce con 19 ace e più dell’80% di punti con la prima palla diverte e si diverte.

Da compagni di doppio ad avversari in semifinale. Di fatto anche Stefnaos Tsitsipas rispetta il copione, nonostante delle difficoltà nelle primissime fasi di un match ad alto coefficiente di talento con Benoit Paire, e con un 7-5 6-0 che costruisce in poco più di 90 minuti di gioco si regala (e ci regala) la sfida della settimana.

Da registrare che per la terza volta nella Capitale lamenta un problema con le scarpe. Nell’ultimo spicchio di tabellone, quello lasciato vacante da Karen Khachanov, si insidia invece Peter Gojowczyk. Il lucky loser che dopo aver annotato de Minaur e Raonic sul taccuino delle vittime ha superato in tre set anche il deluso Kyle Edmund.

Giocatore che nel 2019 deve ancora vincere più di due partite nello stesso torneo. Il polacco, peraltro primo LL a raggiungere le semifinali in un 500 in stagione, se la vedrà con Daniil Medvedev. In una giornata particolarmente felice, condita da 19 ace, il russo sfrutta infatti un passaggio a vuoto dell’avversario nel primo set e sigilla poi il successo sul 6-3 7-6(7).

Di 12 vittorie e 3 sconfitte il saldo di Taylor Fritz dal successo a Eastbourne. Lo statunitense, reduce quindi anche dalla finale ad Atlanta, ai piedi della finale si sbarazza con un rapido 6-3 6-2 anche di Radu Albot e a Los Cabos si conferma.

Nell'ultimo atto se la vedrà con Diego Schwartzman, che nel derby contro Guido Pella (numero due del seeding) si concede una pausa prima di dilagare nel terzo set. Per il talento argentino si tratta della sesta finale in carriera.

La prima in stagione. Clicca qui per tutti i risultati di giornata