Jack Sock perde la testa sul match point per l'avversario


by   |  LETTURE 16450
Jack Sock perde la testa sul match point per l'avversario

Il ritorno di Jack Sock sui campi da gioco fin’ora non è stato certo dei più fortunati. Il ventiseienne americano, dopo sei mesi di stop forzato a causa della rottura dei legamenti del pollice della mano destra, dopo una rovinosa caduta mentre si dilettava con lo snowboard, è rientrato a competere grazie a due wildcard.

Ma le prime due riapparizioni sono coincise con due sconfitte.La prima ad Atlanta, contro Miomir Kecmanovic, in un incontro lottato deciso da due tiebreak. La seconda, a Washington, in un match dove a prevalere è stato il nervosismo, il nervosismo di chi non ha ancora vinto una partita in questa stagione ed è stato costretto a fermarsi per il più stupido degli infortuni.

Sconfitto sempre in due set dall’australiano Jordan Thompson, ha concluso il suo incontro subendo un penalty point, proprio sul primo match point a favore di Thompson. A Mohamed Lahyani non è sfuggita un’oscenità dell’americano, che in precedenza gli aveva affibbiato un warning per perdita di tempo.

Una conclusione davvero amara, per Jack Sock, precipitato alla posizione 173 nella classifica Atp, e alla terza sconfitta su tre incontri, in questo 2019 a tinte nerissime.