Atp Washington - Parte bene Tsonga, Paul prenota la sfida con Tsitsipas



by PERRI GIORGIO

Atp Washington - Parte bene Tsonga, Paul prenota la sfida con Tsitsipas

Ovviamente nessuna testa di serie in campo nel Day 1 a Washington. Nel “500” che inaugura definitivamente la stagione estiva sul cemento nordamericano, dopo il rapido passaggio ad Atlanta, si presenta comunque con un successo Jo-Wilfried Tsonga.

Per il trentaquattrenne francese si tratta in realtà della seconda volta nella Capitale dal 2009. Tutto sommato agevole il 6-4 7-6(2) ai danni di Brayden Schnur (che costruisce senza concedere palle break) in vista del confronto con Karen Khachanov.

Si allinea comunque quasi completamente al secondo turno il quadro. Tommy Paul, giustiziere di Denis Kudla e alla prima vittoria nel circuito maggiore nel 2019, affronterà Stefanos Tsitsipas. Testa di serie numero uno del tabellone.

Nello stesso spicchio (quello più alto) Hubert Hurkacz raggiunge John Isner e Adrian Mannarino aggancia Kevin Anderson. Al rientro dopo la sconfitta ai Championships contro Pella. Da registrare la vittoria di Bjorn Fratangelo, che sopravvive a Ivo Karlovic in una sfida ad alta intensità, e quella di Alexander Bublik ai danni di Bradley Khan.

Si ferma al primo turno, nel tabellone di doppio, l’avventura della strana coppia composta da Nick Kyrgios e proprio Tsitsipas. A Los Cabos si rivede invece Thanasi Kokkinakis. Per il talentino australiano, che a causa degli innumerevoli problemi di natura fisica aveva principalmente bazzicato il circuito minore dal clamoroso successo ai danni di Federer nella primavera del 2018, quello contro il qualificato Maxime Janvier si rivela infatti il primo successo tra i Big in stagione alla prima apparizione utile.

A Fabio Fognini, leader del gruppo, toccherà Marcel Granollers. Tutto facile per lo spagnolo all’esordio che in 52 minuti liquida con un 6-1 6-0 il modesto Lucas Gomez. A Los Cabos ritorna finalmente al successo anche Ernest Gulbis.

Clicca qui per tutti i risultati di giornata

Thanasi Kokkinakis Marcel Granollers