Atp Umago - Fognini si ritira, Travaglia ai quarti. Fuori Lorenzi


by   |  LETTURE 5343
Atp Umago - Fognini si ritira, Travaglia ai quarti. Fuori Lorenzi

La prima con il 9 sulle spalle si rivela decisamente sfortunata per Fabio Fognini. Il ligure, campione nel 2016 e leader del lotto, si trascina in campo per una buona mezzora e sotto di un break nel secondo dice basta per un problema di natura fisica.

Per non retrocedere di una posizione avrebbe dovuto vincere il torneo. Passa, raggiunge per la prima volta i quarti di finale nel circuito maggiore e rientra invece in Top 100 Stefano Travaglia. Che aveva peraltro vinto anche il discusso primo turno a Flushing Meadows nel 2017.

Il numero uno azzurro non nasconde la stizza e nemmeno il dolore. Serve male, si muove male e colpisce in ritardo. Lo si nota immediatamente. Fogna in realtà fa appena in tempo a muovere il punteggio quando Travaglia ha già un enorme vantaggio da amministrare e nonostante un buon turno di battuta in apertura di secondo (figlio di un paio di colpi assolutamente casuali) sotto 6-1 2-1 preferiscce stringere la mano all'avversario.

"Ho avuto problemi a entrambi i tendini. Ho fatto un’infiltrazione domenica pomeriggio, sono venuto qui, ma la reazione è stata davvero negativa" ha poi confessato in conferenza stampa.. Ad affrontare il tennista marchigiano, in uno spicchio di tabellone adesso abbastanza spoglio, sarà comunque Attila Balazs.

Reduce dalle qualificazioni e da due vittorie massacranti. In un match condito da 35 palle break (e complessivamente da 9 break) Paolo Lorenzi si arrende invece a Laslo Djere. L'azzurro, che parte peggio e che in avvio di terzo set si ritrova addirittura con la testa avanti, incassa un parziale di 4-0 e ricomincia nel finale l'inseguimento.

Nonostante un guizzo nel, non sfrutta il decimo game e non rimette i giochi in parità. Il serbo chiude alla terza opportunità utile e dopo quasi tre ore fissa il punteggio sul 6-3 3-6 6-4. A Newport, nell'ultimo appuntamento stagionale sul verde, saltano immediatamente due delle prime quattro teste di serie.

Non sorprende il successo di Tennys Sandgren, reduce dagli ottavi di finale ai Wimbledon, ai danni di Adrian Mannarino. Meno prevedibile il passo falso di Jordan Thompson, battuto in due set dal redivivo Marcel Granollers. John Isner lascia un set per strada all'esordio.

Clicca qui per tutti i risultati di giornata