Atp Antalya - Super Italia sull'erba. Anche Sonego in semi, ko Mannarino


by   |  LETTURE 1527
Atp Antalya - Super Italia sull'erba. Anche Sonego in semi, ko Mannarino

Terra di santi, poeti, navigatori... E adesso anche di erbivori. L'Italia del tennis fa la voce grossa (dopo i successi di Matteo Berrettini) con una massiccia presenza nel tabellone principale dei Championships e addirittura con Thomas Fabbiano e Lorenzo Sonego. Rispettivamente in semifinale a Eastbourne e Antalya

Sonego, così come Fabbiano, si piazza tra i primi quattro in un torneo del circuito maggiore per la prima volta in carriera. E lo fa superando, in rimonta, Adrian Mannarino. Campione a -s'Hertogenbosch. 

La vittoria dell'azzurro, che a cavallo tra la seconda e la terza frazione vince più dell'80% di punti con la prima di servizio, è anche figlia di una gestione tecnico-tattica praticamente perfetta. Che si rivela realmente efficacie dopo una fase di studio iniziale - in cui fatica a leggere le intenzioni dell'avversario - e in una situazione di parità assoluta. 

I piani di rimonta di Sonego nascono comunque nel game inaugurale della seconda frazione e si concretizzano sostanzialmente in un tie break in cui riesce a mettere immediatamente la testa avanti. Nel terzo set, invece, l'azzurro strappa il servizio all'avversario in avvio e di problemi veri ne ha solamente a un passo dal traguardo. Quando con il servizio,comunque, riesce a fare la differenza sul 40-40 e a sigillare il successo sul 3-6 7-6(3) 6-3. Sulla strada verso la finale, adesso, uno tra Pablo Carreno Busta e Bernard Tomic. 

Nello spicchio più alto di tabellone, invece, Jordan Thompson approfitta del ritiro di Damir Dzumhur e Miomir Kecmanovic archivia il derby con Viktor Troicki grazie a un rapido 6-3 6-4. Sarà quindi la prima semifinale in carriera nel circuito maggiore anche per il diciannovenne ex numero uno del mondo juniores. 

Clicca qui per tutti i risultati di giornata