Atp Eastbourne - Fabbiano super: batte Djere e raggiunge i quarti


by   |  LETTURE 1825
Atp Eastbourne - Fabbiano super: batte Djere e raggiunge i quarti

Bellissima e preziosissima vittoria di Thomas Fabbiano che si qualifica per i quarti di finale dell’ATP di Eastbourne. Il giocatore pugliese ha eliminato la seconda testa di serie Laslo Djere imponendosi 7-6(5) 7-6(6) al termine di un match rocambolesco durato poco più di due ore.

Fabbiano si era fatto recuperare un break di vantaggio nel primo set, oltre a sciupare un set point in risposta nel decimo game. Quando il serbo è volato sul 6-5, tutto lasciava presagire la beffa a causa del contraccolpo psicologico.

Thomas è stato bravissimo a ritrovare la concentrazione, ha recuperato il break e ha sfruttato le amnesie del rivale nel tiebreak. Ancora più schizofrenico l’andamento della seconda frazione, dove Djere ha gettato alle ortiche un comodissimo 5-1 e quattro set point sul proprio servizio.

L’azzurro ci ha creduto fino alla fine evitando di pensare già al terzo set, una scelta che ha pagato i suoi dividendi con due break consecutivi a cavallo tra il settimo e il nono game. Si è giunti nuovamente al jeu decisif, in cui Fabbiano ha messo la ciliegina sulla torta artigliando un successo importantissimo in questo momento della stagione.

Si tratta del suo terzo quarto di finale a livello ATP, il primo assoluto su erba. Ad attenderlo c’è ora Gilles Simon, numero 6 del seeding, giustiziere di Nicolas Jarry con un netto 6-2 6-4 in 75 minuti. In apertura del programma odierno, Taylor Fritz ha rimontato la prima testa di serie Guido Pella garantendosi un posto tra i migliori otto.

Avanzano anche Fernando Verdasco e Sam Querrey, che mirano entrambi ad acquisire un pizzico di fiducia in vista di Wimbledon. Il veterano spagnolo si è aggiudicato la maratona contro Juan Ignacio Londero conclusasi al tiebreak decisivo e ai quarti se la vedrà proprio con il bombardiere americano, che ha rifilato un sonoro 6-2 6-3 a Dusan Lajovic.

Il 31enne di San Francisco è avanti 4-1 nel bilancio degli head-to-head, ma i due non si sono mai affrontati su questa superficie. L’unico trionfo del madrileno risale addirittura alla finale di New Haven nel 2009.

L’aria di casa porta bene a Dan Evans, capace di estromettere il semifinalista di Halle Pierre-Hugues Herbert con un 6-3 7-5 senza appello in un’ora e quaranta minuti. Prosegue infine la marcia di Hubert Hurkacz, che si è sbarazzato facilmente di Steve Johnson dopo aver regolato il nostro Marco Cecchinato nel turno precedente.

Clicca qui per tutti i risultati di giornata