Atp Halle - Federer si affida ancora al terzo set, piegato Bautista


by   |  LETTURE 7330
Atp Halle - Federer si affida ancora al terzo set, piegato Bautista

Passa ancora da un faticosissimo terzo set la campagna verso la Dècima di Roger Federer al Noventi Open di Halle. Dopo quello contro Jo-Wilfried Tsonga Tsonga (presumibilmente più complicato) il nove volte campione del torneo domina in una prima fase, ma costruisce le basi per il successo contro Roberto Bautista Agut (che negli otto precedenti aveva vinto un solo set) solo nelle fasi iniziali della frazione conclusiva. Quando con il servizio annulla due pericolosissime palle break. Il 6-3 4-6 6-4 vale comunque la quindicesima semifinale nel giardino di casa. Salta la rivincita con Borna Coric - campione del 2018 - che dopo appena un set è costretto ad alzare bandiera bianca contro Pierre-Hugues Herbert per un problema fisico. 

Con due break, splamati perfettamente nella prima frazione, un clamoroso 16/18 con il servizio a disposizione e un bottino di 7 vincenti, il campionissimo svizzero stra-vince la prima frazione. Aiutato, in minima parte, anche da un avversario con un tragico saldo di 0-8 nei precedenti.

Eppure è lo stesso, in avvio di secondo set riesce a cambiare piano tattico, ad acciuffare il break e a fare corsa di testa. A gestire e a fare la differenza. Federer, d'altra parte, perde certezze da fondocampo e con il servizio, fatica a trovare gli appoggi negli spostamenti laterali e soprattutto a guadagnare centimetri in risposta. 

Lo spagnolo racchiude quindi la stragrande maggioranza delle energie a cavallo tra la seconda e della terza frazione, dove accarezza addirittura il break. Federer, costretto ad adottare quindi una strategia meno conservativa, si salva con il servizio. Bautista annulla una prima palla break in avvio e una seconda nell'ottavo gioco, ma si scioglie nel decimo game chiamato a rimanere nel match e con quatteo errori piuttosto banali in fase di impostazione rende la faccenda più agevole all'avversario. Che naturalmente non si fa pregare e chiude la pratica alla prima occasione utile. 

David Goffin raggiunge in semifinale Matteo Berrettini grazie a una super-rimonta ai danni di Alexander Zverev. Il belga, infatti, rimette i giochi in parità dopo una falsa partenza, recupera un break di ritardo nella terza frazione e accarezza addirittura la vittoria nel decimo gioco. Grazie a uno strappo nel tie break decisivo, che bissa ai piedi della vittoria, riesce comunque a sigillare il successo sul 3-6 6-1 7-6(3) e a sconfiggere per la prima volta il numero uno tedesco nel circuito maggiore. 

Clicca qui per tutti i risultati di giornata