Atp/Wta Tour - Zverev nervoso ma vincente, bene Aliassime e Paire


by   |  LETTURE 1361
Atp/Wta Tour - Zverev nervoso ma vincente, bene Aliassime e Paire

Alexander Zverev sta cercando in tutti i modi di ritrovare il suo tennis, le sue sensazioni e la forza mentale che lo ha contraddistinto negli ultimi due anni. A quanto pare, ci vorrà ancora del tempo per rivedere la miglior versione del campioncino tedesco, nonostante Sascha abbia comunque staccato il pass per le semifinali sulla terra di Ginevra.

Nervoso e febbricitante, il numero 1 del seeding ha dovuto lottare per quasi due ore e mezza prima di avere la meglio sul boliviano Hugo Dellien. Il 7-5 3-6 6-3 conclusivo fotografa tutte le difficoltà di Zverev, vittima di innumerevoli alti e bassi anche nel primo set, dove è stato obbligato a recuperare per ben due volte un break e ad annullare un set point in risposta.

Il rendimento di Alexander si è innalzato quel tanto che basta nel terzo parziale, deciso da un unico break infilato dal teutonico nel quarto game. Il campione delle ATP Finals 2018 se la vedrà ora con il vincente della sfida serale tra Federico Delbonis e Albert Ramos-Vinolas.

Dall’altra parte del tabellone spuntano i nomi di Radu Albot e Nicolas Jarry, che avranno una ghiottissima chance di incamerare punti e fiducia alla vigilia del Roland Garros. Il tennista moldavo si è sbarazzato di Damir Dzumhur con lo score di 6-3 7-5, mentre il cileno ha impiegato 80 minuti per rifilare un netto 6-1 7-5 al giapponese Taro Daniel.

Nell’alto appuntamento della settimana, l’ATP di Lione, si segnala la convincente affermazione di Nikoloz Basilashvili ai danni del sempre temibile Jo-Wilfried Tsonga. Il 27enne georgiano si è imposto con un duplice 6-4 vendicando così la sconfitta patita in semifinale nel 2017, oltre a mantenere vive le speranze di centrare la sua quinta finale in carriera.

Basilashvili affronterà domani Felix Auger-Aliassime, giustiziere dell’americano Steve Johnson al termine di un match ricco di colpi di scena. Il giovane canadese ha messo a segno ben 11 aces salendo di livello nel terzo set, mentre lo statunitense ha pagato la stanchezza dopo il tentativo di rimonta abbozzato nella seconda frazione.

Prosegue il buon momento di Taylor Fritz, capace di ottenere la quarta vittoria stagionale contro un Top 30. A farne le spese è stato infatti Roberto Bautista-Agut, apparso insolitamente troppo falloso e costretto alla resa sul 6-7(6) 6-3 6-4 in due ore e cinque minuti.

Il 21enne a stelle e strisce ha messo a segno 16 aces e attende Benoit Paire, abile a sfruttare la discontinuità di Denis Shapovalov nell’incontro più elettrizzante della giornata. Il francese l’ha spuntata al tiebreak decisivo evidenziando una volta di più i limiti che ancora sussistono nel tennis del canadese.

Quattro emozionanti battaglie hanno delineato le semifinali del WTA di Norimberga. Tutte le sfide si sono concluse al terzo set per la gioia del pubblico sugli spalti. La testa di serie numero 1 Yulia Putintseva ha rispettato il pronostico e incontrerà Sorana Cirstea, mentre nella parte bassa Katerina Siniakova partirà favorita dinnanzi a Tamara Zidansek.

A Strasburgo le semifinali proporranno il derby francese tra Caroline Garcia e Chloe Paquet seguito da Aryna Sabalenka vs Dayana Yastremska.