Atp Madrid - Cala il sipario sulla carriera di David Ferrer


by   |  LETTURE 7430
Atp Madrid - Cala il sipario sulla carriera di David Ferrer

Dopo 734 vittorie in 1110 partite, dopo 27 titoli ATP, una finale Slam, un Masters 1000 e dopo tutto quello che i numeri non potranno mai raccontare fino in fondo, David Ferrer lascia il tennis: e lascia, a chi il tennis lo ama, un mondo di ricordi intramontabili.

Si chiude così il sipario sulla carriera di uno dei più grandi campioni dell’ultimo ventennio. Nella “sua” amata Madrid, l’addio del valenciano non poteva avvenire se non nell’unico modo possibile per uno come lui: lottando fino all’ultima palla.

Alla fine, però, è troppo più giovane, e adesso troppo più forte, un seppur altalenante Alexander Zverev: ed è quindi il numero 4 del mondo a passare, con un 6-4 6-1 maturato dopo poco meno di un'ora e mezzo di gioco.

Nel primo set è Ferru a prendere il largo, volando sul 4-1 grazie al break graffiato nel quarto gioco. Nel momento più difficile, Zverev cambia marcia e infila un poderoso allungo di cinque game consecutivi, che gli consente di ribaltare le sorti del parziale e di incassare il 6-4 dopo 40 minuti di partita.

L'inerzia della gara è ormai decisamente tutta dalla parte del tedesco, che allunga a nove la striscia di giochi di fila e si porta sul 4-0 nel secondo set, mettendo di fatto in cassaforte il passaggio del turno.

Con la forza dell'orgoglio, lo spagnolo interrompe l'emorragia risalendo 1-4, ma è tardi: Zverev tiene senza problemi il turno di battuta successivo, prima di chiudere i conti sul 6-1 con un nuovo break. Agli ottavi il classe '97 affronterà Hubert Hurkacz, che ha liquidato in due set Lucas Pouille.

Tra gli altri match del programma serale, Stefanos Tsitsipas chiude in due comodi set contro Adrian Mannarino: 6-2 7-5 il risultato finale a favore del fresco campione dell'Estoril, che agli ottavi se la vedrà con Fernando Verdasco.

Quest'ultimo si è regalato, in chiusura di programma, una rimonta strepitosa ai danni di Karen Khachanov.