Atp Madrid - Fognini distrugge Millman. Ora super-sfida con Thiem!


by   |  LETTURE 5484
Atp Madrid - Fognini distrugge Millman. Ora super-sfida con Thiem!

Otto sono le vittorie consecutive, undici invece è la nuova – e virtuale – posizione che Fabio Fognini occuperà da lunedì prossimo se tutto dovesse andare male d’ora in avanti nel 1000 di Madrid.

Il ligure si conferma centratissimo e si sbarazza con un certo agio di John Millman, uno che sul rosso mai dovrebbe creargli grattacapi di alcun tipo. Con questi punti Fabio è certo di scavalcare John Isner – fermo in infermeria – e di ritoccare il best ranking quantomeno al numero 11 con quell’agognata top-10 che mai prima d’ora era stata così a portata di mano.

La corsa ora si fa su Marin Cilic che domani è atteso da Laslo Djere e non da del Potro come era lecito attendersi. Sballottato in uno dei campi secondari della Caja Magica, Fogna dispone a piacimento di Millman, decisamente poco a suo agio sul rosso, e vendica così la sconfitta subita la scorsa estate agli Us Open, torneo in cui l’australiano sconfisse anche Roger Federer.

Nel primo set Fabio perde tre punti al servizio, mentre Millman vince appena due alla battuta. Il set non è mai in dubbio: Fognini non sbaglia mai, prende il break in avvio e lo raddoppia sul 4-2, anticamera della chiusura comoda sul 6-2.

Il secondo set è addirittura più facile del primo: Fognini è perfetto, quasi mai sbaglia, spessissimo mette a segno un vincente. Millman, dal canto suo, non ha né le armi né le idee per cambiare il suo destino.

Fognini infila in tutto sette game consecutivi, vola sul 6-2 4-0, accarezza l’idea del bagel, perde una volta la battuta, ma rimette subito due break di distanza tra sé e Millman fino a chiudere con un nuovo 6-2 in poco più di un’ora di gioco.

Agli ottavi di finale per Fabio ci sarà un enorme scoglio: Dominic Thiem, probabilmente il più forte del momento sulla terra battuta, contro cui ha perso due volte su tre ma vincendo l’ultima sfida, lo scorso anno al Foro Italico.