Atp Monaco - Marco Cecchinato è perfetto, al tappeto Klizan

Il siciliano in 65 minuti batte il campione del 2014. Zverev prova a scacciare la crisi superando Londero

by Federico Mariani
SHARE
Atp Monaco - Marco Cecchinato è perfetto, al tappeto Klizan

Tutto molto facile. Marco Cecchinato parte benissimo nel 250 di Monaco di Baviera e in un amen si ritrova ai quarti di finale. In poco più di un’ora risolve la questione contro Martin Klizan, campione dell’edizione 2014 del torneo, battuto con un nettissimo 6-1 6-3.

Il primo set non fa in tempo a iniziare che, praticamente, finisce. A Cecchinato bastano 24 minuti e 36 punti in tutto – compresi gli 11 persi – per aggiudicarselo. Klizan scende dal letto col piede sbagliato e il siciliano non è un giocatore che perdona le leggerezze.

Ceck strappa il servizio in apertura e in chiusura e sigla un 6-1 pressoché intonso. Klizan continua a sparare tutto, ma stavolta qualcosa gli sta dentro. Cecchinato, d’altra parte, continua a fare il suo match preciso, ordinato, solido e concreto.

Sul 2-2 lo slovacco prova a inguaiarsi da solo sparacchiando tre dritti in modo sciagurato, ma cancella la palla break. Non fa altrettanto poco dopo sul 3-3 quando, però, sono maggiori i meriti dell’azzurro. Con un dritto fantastico a chiudere uno scambio duro Ceck confeziona il break della fuga.

Klizan non prova neanche a tornare in partita, anzi crolla con un altro break. Dopo appena 65 minuti, il siciliano chiude sul 6-1 6-3. Ai quarti affronterà Thiago Monteiro o Marton Fucsovics. Prova a ripartire dalle certezze e da Monaco di Baviera, dove ha vinto le ultime due edizioni, un Sascha Zverev in crisi nerissima nel periodo.

L’esordio del tedesco è vincente e, in buona sostanza, dura soltanto un set. Juan Ignacio Londero, detto il “Topo”, si batte con generosità nel primo set, recupera un break di vantaggio e vede addirittura il colpaccio quando, dopo un doppio fallo del tedesco, sale 15-30 sul 5-5.

In realtà quello è l’ultimo momento di (relativa) per l’argentino. Zverev difende quel turno di battuta, piazza il break in quello seguente per timbrare il 7-5 e dilaga poi nel secondo, vincendolo col punteggio di 6-1 in un match che sfora di una manciata di minuti l’ora di gioco. Ai quarti il numero 3 del mondo sfiderà Cristian Garin.

Marco Cecchinato
SHARE