Atp Miami - Berrettini fermato da Hurkacz, Fabbiano dalla pioggia


by   |  LETTURE 1520
Atp Miami - Berrettini fermato da Hurkacz, Fabbiano dalla pioggia

L’anima del “defunto” Key Biscayne sta cercando di maledire il nuovo torneo di Miami e la relativa sede. Dopo una giornata cancellata in toto causa pioggia, quella di ieri viene spezzata a metà con appena sei incontri del tabellone principale maschile portati a termine.

Tra questi, purtroppo, c’è la sconfitta di Matteo Berrettini con la fascia rossa degli azzurri, che dopo il misero “zero” alla casella vittorie a Indian Wells, si allunga anche in Florida. Il romano cede in due set a Hubert Hurkacz, fresco quartofinalista proprio in California (battuto da Federer) in una partita in cui Matteo sfrutta solo una delle cinque palle break di cui dispone – anche se spreca le quattro chance tutte nel game che apre il match - mentre il suo avversario fa sempre centro (3/3).

Berrettini cede a zero la battuta nel decimo game del primo set e, con essa, se ne va il set per 6-4 nelle tasche del polacco. Più bagarre nella seconda frazione dove Matteo è il primo a piazzare il break, ma il suo allungo nel terzo game viene mortificato immediatamente dal controbreak.

La volata premia nuovamente Hurkacz che strappa ancora la battuta (ottavo game) prima di sigillare il match sul 6-3 finale dopo solo 71 minuti. Viene, invece, interrotto dalla pioggia Thomas Fabbiano in un momento in cui avrebbe senz’altro preferito continuare.

Contro Ilya Ivashka, che già lo aveva battuto qualche settimana fa a Montpellier, il pugliese perde per 6-4 il primo set, ma è avanti per 3-0 nel secondo al momento dell’interruzione. La prosecuzione di questa partita aprirà oggi il programma sul quarto campo per importanza a Miami.