Australian Open - Nadal-australiani 2-0. Il terzo sarà de Minaur


by   |  LETTURE 2574
Australian Open - Nadal-australiani 2-0. Il terzo sarà de Minaur

 La personalissima campagna australiana prosegue meglio di come era cominciata per Rafa Nadal. Dopo Duckworth, anche Matthew Ebden cade in tre set di fronte al campione di un decennio fa degli Australian Open. Il terzo gradino che vede lo spagnolo sfidare il movimento australiano sarà Alex de Minaur, il più forte della batteria degli aussie.

I buoni propositi di Ebden naufragano, sostanzialmente, nel settimo game. Qui l’australiano gioca un ottimo turno in ribattuta, per tre volte sale fino a palla break e per tre volte viene respinto. Gli effetti collaterali si traducono nell’immediato break subito, in realtà gentilmente donato da Ebden con due doppi falli. Tanto basta a Rafa per intascare il primo set (6-3) e non voltarsi più indietro.

Negli altri due set è un early break – in entrambe le circostanze centrato sull’1-1 – a mettere al sicuro Nadal in una breve passerella che corre via fino al terzo turno. Dopo lo strappo iniziale, lo spagnolo riesce a bissare il vantaggio e chiudere con un duplice 6-2 che lascia poco spazio a qualsivoglia commento.

Rafa sarà atteso, dunque, dal test-de Minaur. Il più atteso giocatore di casa ha sudato freddo contro la rimonta di Herni Laaksonen: lo svizzero, sotto di due set, salva un match point al tie-break del terzo set, vince il quarto e si arrende soltanto al quinto. Pur in una giornata grigia, deMon – fresco di primo titolo a Sydney – dimostra quel carattere che ormai tutti gli riconoscono e riesce a spuntarla.

Nel resto della giornata, da segnalare un’altra vittoria in cinque set di Roberto Bautista Agut che, dopo aver benedetto la probabile ultima volta di Andy Murray, si fa rimontare nuovamente due set di svantaggio – stavolta da Millman – sprecando peraltro quattro match point consecutivi al tie-break del quarto set, prima di tornare al comando delle operazioni e chiudere per 6-4 il set decisivo.

Non ha bisogno di cinque set, invece, Grigor Dimitrov che prova, tuttavia, a complicarsi la vita contro Cuevas, ma ha ragione in quattro set, sigillando la vittoria che lo spedisce al terzo turno contro il nostro Fabbiano grazie a un break arrivato sul 5-5 risalendo il 40-0 su servizio Cuevas.

AUSTRALIAN OPEN, 2° turno:
[3] R. Federer b. [Q] D. Evans 7-6(5) 7-6(3) 6-3
F. Tiafoe b. [5] K. Anderson 4-6 6-4 6-4 7-5
[6] M. Cilic b. M. McDonald 7-5 6-7(9) 6-4 6-4
A. Seppi b. J. Thompson 6-3 6-4 6-4
T. Fritz b. [30] G. Monfils 6-3 6-7(8) 7-6(6) 7-6(5)
[14] S. Tsitsipas b. [Q] V. Troicki 6-3 2-6 6-2 7-5
T. Berdych b. R. Haase 6-1 6-3 6-3
[10] K. Khachanov b. Y. Nishioka 6-3 6-3 6-3
[18] D. Schwartzman b. D. Kudla 6-4 7-5 3-6 6-7(6) 6-4
[19] N. Basilashvili b. [Q] S. Travaglia 3-6 6-3 3-6 6-4 6-3
[26] F. Verdasco b. R. Albot 6-1 7-6(2) 6-3
[20] G. Dimitrov b. P. Cuevas 6-3 6-7(5) 6-3 7-5
[22] R. Bautista Agut b. J. Millman 6-3 6-1 3-6
[27] A. de Minaur b. [Q] H. Laaksonen 6-4 6-2 6-7(7) 4-6 6-3
[2] R. Nadal b. M. Ebden 6-3 6-2 6-2
T. Fabbiano b. R. Opelka 6-7(15) 6-2 6-4 3-6 7-6(10-5)