Atp Winston-Salem - Johnson schianta Edmund, troverà Carreno-Busta


by   |  LETTURE 1321
Atp Winston-Salem - Johnson schianta Edmund, troverà Carreno-Busta

Si delinea finalmente alle semifinali il tabellone del Winston-Salem Open, ultimo appuntamento di preparazione in vista degli US Open che prendono il via lunedì 27 agosto sui campi in cemento di Flushing Meadows.

Il primo a staccare il pass per il penultimo atto è stato l’americano Steve Johnson, capace di rifilare un tremendo 6-1 6-2 al terzo favorito del seeding Kyle Edmund in appena 65 minuti di gara.

L’equilibrio non c’è sostanzialmente mai stato, visto che il giocatore statunitense si è aggiudicato i cinque game inaugurali del match impreziosendo un performance dominante contro il più quotato britannico. Steve si prende inoltre la rivincita del beffardo quarto di finale dello scorso anno, in cui dovette alzare bandiera bianca al termine di un'emozionante maratona.

“Non ero preparato a questo esito. In realtà, avrei immaginato che sarebbe stata una battaglia”, ha infatti ammesso Johnson davanti ai giornalisti. "Sono stato molto fortunato a strappargli il servizio così presto in entrambi i set, e questo mi ha permesso di giocare un tennis solido e aggressivo”.

Ad attenderlo ci sarà ora lo spagnolo Pablo Carreno-Busta, avanti 2-1 nel bilancio degli h2h, che ha schiantato il giovane coreano Hyeon Chung grazie al punteggio di 6-3 6-4 dopo un’ora e ventuno minuti di gioco.

La testa di serie numero 2, campione qui nel 2016, ha convertito ben quattro delle cinque palle break a disposizione, oltre a salvarne 2/3 sul proprio servizio, il che ha finito per frustrare le ambizioni dello sfidante reduce da una lunga battaglia il giorno precedente al cospetto del nostro Matteo Berrettini.

Nell’altra semifinale si troveranno di fronte invece Daniil Medvedev e Taro Daniel, al loro primo scontro diretto assoluto nel circuito maggiore. I due protagonisti si erano affrontati soltanto nel 2016 in occasione del Challenger di Bordeaux, quando a spuntarla fu il russo senza mai cedere la battuta.

Nella notte italiana, il 22enne moscovita si è tolto lo sfizio di estromettere il padrone di casa Ryan Harrison con il risultato di 7-6(4) 6-4 in 100 minuti esatti di battaglia, evidenziando come l’ex promessa a stelle e strisce non sia stata in grado di sfruttare un preziosissimo break di vantaggio nella seconda frazione.

Ancora più sorprendente la rimonta effettuata da Daniel a scapito del cileno Nicolas Jarry, accreditato della 14ma testa di serie, complice una prova arrembante del tennista giapponese abile ad archiviare la pratica sullo score di 4-6 6-2 6-1.

Il 25enne nipponico andrà a caccia ora della seconda finale stagionale bissando quella raggiunta a Istanbul qualche mese fa; stesso obiettivo anche per Medvedev, intenzionato a sollevare il secondo trofeo della sua carriera dopo la vittoria a Sydney nel gennaio scorso.

Clicca qui per visualizzare i risultati dell'ATP di Winston-Salem

↓ VISUALIZZA RISULTATI ↓