Atp Toronto - Nadal forte sul bagnato, piegato un ottimo Wawrinka


by   |  LETTURE 8683
Atp Toronto - Nadal forte sul bagnato, piegato un ottimo Wawrinka

 Nel mondo del motorsport alcuni piloti hanno quasi una specializzazione sul bagnato; situazioni estreme, seppur piuttosto ripetitive, delle gare. Si tratta di fattori tecnici – e se vogliamo di coraggio – che incidono sulla forza di un pilota sul bagnato. Nel tennis, ovviamente, sul bagnato non si gioca, anzi alla prima gocciolina sui campi veloci si fila diretti in spogliatoio. Ci sono, però, da gestire le partite spezzettate dalle interruzioni per pioggia e qui non c’entra la tecnica, ma solo la testa.

E come testa, poca gente s’è vista nella storia del Gioco stare dietro a Rafa Nadal. Quest’anno le interruzioni dovute a Giove Pluvio hanno rappresentato un leitmotiv piuttosto frequente nella stagione del maiorchino. Alla fine il risultato è sempre lo stesso: vince.

Oggi contro un ottimo Stan Wawrinka, Nadal s’è mostrato nuovamente letale al rientro in campo dopo un’oretta di sospensione, completando poi l'opera con un secondo set di livello altissimo da parte di entrambi, e vinto dal maiorchino al tie-break. La pioggia, difatti, aveva interrotto la ventesima sfida tra i due (16-3 prima di oggi il conto pro-Nadal) sul 6-5 per Rafa con lo svizzero al servizio dopoché prima sul 4-4 Stan aveva mancato lo 0-40, e poi sul 5-4 era stato Nadal a non capitalizzare due set point sui quali Wawrinka ha messo giù il quarto ace della sua partita sul primo e una seconda vincente sul secondo prima di venire a capo di un game di oltre 7 minuti. Si torna in campo, Wawrinka ricuce lo 0-30, manca una palla del tie-break e cede con un errore al primo set point.

Nadal spinge la testa dello svizzero sott’acqua quando strappa la battuta anche in avvio di secondo set completando un parziale post-interruzione di tre giochi consecutivi con due break. Col baratro sotto ai piedi, Stan risponde da campione: il controbreak è tutta roba del rovescio, nel break del sorpasso invece c’è anche qualche macchia dello spagnolo. Macchie che Rafa lava via nel decimo game quando riacciuffa il set piazzando il controbreak con un passante favoloso di dritto. Si arriva al tie-break dove dominano i servizi, eccezion fatta per il settimo punto quando un’ottima risposta dà a Nadal lo strappo sapientemente allungato col servizio a disposizione, e sigillato poi sul 7-4 con un’altra risposta vincente.

Ai quarti di finale Rafa troverà per l’ottava volta Marin Cilic, la prima dal ritiro di Melbourne dello scorso gennaio. Il croato, tirato a lucido, impiega appena 71 minuti per sbarazzarsi di Diego Schwartzman in un 6-3 62 che vede El Peque argentino difendere la battuta soltanto quattro volte su otto.

Dopo la straordinaria prestazione offerta ieri a spese di Fabio Fognini, Denis Shapovalov finalmente sul Centrale si fa sbattere fuori da Robin Haase, uno che ha tanta sostanza celata dietro un tennis da nornal-one.

Se il talento fuori scala del canadese aveva prodotto la semifinale nello scorso anno in questo torneo – con tanto di vittoria contro Nadal – è anche vero che pure Haase nel 2017 s’era spinto fino al penultimo giro canadese, eliminato poi da Federer.

Shapovalov inizia il match coi fuochi d’artificio: sei vincenti nei primi sette punti – tutti vinti – e uno 0-40 non sfruttato. Dopodiché i due si scambiano un break, fino a risolvere la questione sul 5-5 con un game orripilante del canadese in battuta – due doppi falli, altrettanti erroracci - a fare da spartiacque. Perso il primo set, Shapo non si rialza più, anzi crolla abbastanza velocemente, inghiottito da 42 (quarantadue!) errori gratuiti che spalancano la via del successo ad Haase.

Per bissare la semifinale, l’olandese dovrà superare domani Karen Khachanov. Il russo è uscito vincitore dal bombardamento formato-tiebreak contro John Isner: KK ne vince due in fila e centra per la prima volta i quarti nel torneo canadese. Isner, nervosissimo, si becca anche un penalty point dal giudice di sedia nel tie-break del secondo set quando distrugge una racchetta e spara fuori dallo stadio una pallina.

Clicca per visualizzare i risultati di Toronto

↓ VISUALIZZA RISULTATI ↓