Andy Murray ci crede: "Sogno di arrivare fino in fondo a Wimbledon"

Il tennista britannico ha parlato in conferenza stampa

by Mario Tramo
SHARE
Andy Murray ci crede: "Sogno di arrivare fino in fondo a Wimbledon"

Il tennista britannico Andy Murray è una delle note liete di questo 2023. L'ex numero uno al mondo sta giocando nuovamente a tempo pieno e i suoi risultati sono in netta crescita. Sia agli Australian Open che nei tornei successivi l'ex numero uno ha raggiunto preziosi successi ma il britannico non ha alcuna intenzione di fermarsi.

Murray si è ritirato dal torneo di Dubai dopo la finale a Doha, vuole preparare al meglio i 1000 americani e corona ancora il sogno di poter vincere ancora tornei di grande livello. Murray ha disputato ben 11 ore e 51 minuti nel torneo di Doha, annullando nel corso del torneo ben 8 match point e dimostrando ancora a tutti di avere una tenacia straordinaria.

In queste ore Andy ha parlato ai microfoni di The Times UK ed ha rivelato le sue sensazioni: "A Doha ho avuto match davvero molto impegnative. Cinque sfide in sei giorni e non mi capitava questo da Stoccarda, ma lì era erba e le battaglie non erano così pesanti".

Murray è attualmente numero 52 al mondo ma vuole entrare nella Top 32 in modo da poter giocare come testa di serie nei tornei del Grande Slam.

Andy Murray e gli obiettivi

L'ex numero uno ha grandi ambizioni e lo ha chiarito: "La mia sensazione è che a Wimbledon diversi tennisti non riescano a giocare bene sull'erba.

La maggior parte dei giovani si trovano a giocare su cemento e quindi credo di avere ancora le mie possibilità su quella superficie. Sinceramente non credo di poter vincere il Roland Garros, ma con Wimbledon ho una grande opportunità di arrivare fino in fondo".

Andy ha però chiarito: "Mi sto allenando alla grande ma non penso solo a Wimbledon. Sto cercando di pensare giorno dopo giorno e cercare il massimo dalle mie prestazioni. Se faccio ciò e accumulo abbastanza durante la stagione, credo che a Wimbledon avrò un buon gioco e soprattutto sarò in una posizione di classifica adeguata".

Infine Murray ha concluso: "Devo essere attento al mio corpo adesso, è una cosa che non avrei mai fatto a venticinque anni. La scorsa settimana ho fatto qualcosa di estremo. La mia convinzione è che il mio corpo sarebbe in grado di giocare sette partite da cinque set, se necessario.

Certo, non tutti match da sei ore, ma credo che con sfide regolari potrei farcela". Ora Murray tornerà in campo ad Indian Wells. Photo Credit: Official Qatar Open

Andy Murray Wimbledon
SHARE