Andy Murray è il tennista con il maggior numero di vittorie rimontando due set



by   |  LETTURE 1411

Andy Murray è il tennista con il maggior numero di vittorie rimontando due set

Andy Murray e Thanasi Kokkinakis hanno dato vita ad un vero e proprio show sulla Margaret Court Arena. Uno show che ha permesso ai due di entrare nella storia degli Australian Open e del tennis. Uno spettacolo, ancora, che ha portato il britannico nella storia di questo sport ancora di più.

L’ex numero uno del mondo, grazie a questa vittoria, diventa il giocatore ancora in attività che ha compiuto più rimonte dopo essere stato in svantaggio di due set. Sono 11 le partite rimontate in totale nella sua carriera, nessuno come lui.

Compongono il podio Fabio Fognini e Marin Cilic; mentre medaglia di legno, a pari merito, a Novak Djokovic e Fernando Verdasco. Il campione Slam scozzese rimane il migliore anche se si considerano i giocatori che si sono ritirati.

In questo caso, alle sue spalle bisogna aggiunge Roger Federer, Boris Becker e Aaron Krickstein, autori di dieci vittorie dopo aver rimontato due set di svantaggio.

Gli altri record

Questo è l’ennesimo record che si aggiunge alla lunga lista che riguarda il match tra Kokkinakis e Murray.

È il match più lungo giocato nelle carriere di entrambi, con 5 ore e 45 minuti di match. È il secondo match più lungo della storia degli Australian Open, dopo la finale del 2012 tra Rafael Nadal e Novak Djokovic.

È anche il terzo match finito dopo le quattro di notte. Sull’orario e sulla programmazione di questi Australian Open, Andy Murray però non è d’accordo: “Non so a chi giovi. In un match del genere, sì, veniamo qui dopo la partita, ed è questo che si discute, invece di parlare del match epico tra Murray-Kokkinakis.

Incredibilmente la gente è rimasta fino alla fine. Apprezzo molto che la gente lo faccia, creando un'atmosfera fantastica, però ci sono persone che devono lavorare il giorno dopo e questi sono orari non consoni.

Se mio figlio fosse un bambino che gioca a pallone per un torneo e tornasse a casa alle 5 del mattino, come genitore mi arrabbierei. Non è vantaggioso per loro. Non è vantaggioso per gli arbitri e gli ufficiali di gara”.

Photo credits: @AusOpen (Twitter)