Murray non si arrende: "Quando arrivi in vetta, quello rimane il tuo riferimento"

Andy Murray ha ancora fame. Le parole del tre volte campione Slam alla vigilia della stagione 2023

by Perri Giorgio
SHARE
Murray non si arrende: "Quando arrivi in vetta, quello rimane il tuo riferimento"

Dedizione, abnegazione, fame. Questo il mix che spinge ancora Andy Murray a provarci nonostante le difficoltà. Il tre volte campione Slam, che ha vissuto una stagione tutto sommato positiva, ci ha tenuto ad analizzare in maniera più approfondita la situazione.

Legata al passato e soprattutto al futuro. "Quando arrivi in vetta e sei numero uno, quello rimane il tuo punto di riferimento. Diciamo che è sempre il termine di paragone con quello che fai" ha detto. Murray ci è riuscito per la prima volta nel 2016, nel corso di una stagione gloriosa che alla fine si era rivelata fatale dal punto di vista fisico.

Con i problemi all'anca nati proprio in quel periodo. "Diciamo che questa è stata per una stagione nella media, ma all'inizio dell'anno ero intorno alla centocinquantesima posizione del ranking e oggi sono quarantacinque.

Mi sarebbe piaciuto fare decisamente meglio anche perché penso di non aver sempre espresso il mio miglior tennis, ma è stato un anno relativamente buono. Per tanti riuscire a raggiungere questi risultati sarebbe stato grandioso" ha spiegato con la solita, straordinaria, lucidità.

Bilancio di fine anno: le parole di Andy Murray

Ventisei vittorie e diciannove sconfitte. Questo il bilancio alla fine del 2022 per 'Sir' Andy, che tra le altre cose ha raggiunto due finali nel circuito maggiore (a Sidney e Stoccarda) ma solamente un terzo turno al massimo nei tornei dello Slam: nello specifico a Flushing Meadows.

"Ovviamente in questo momento gioco i tornei in maniera differente rispetto a tutti i ragazzi più giovani. Abbiamo un modo diverso di intendere il percorso, diciamo che per quanto mi riguarda ho bisogno di più fattori per andare avanti.

A ogni modo raggiungere la semifinale a Montreal mi ha dato la possibilità di capire che posso ancora competere con tutti. Posso migliorare e per questo tutti i giorni continuo ad allenarmi con la stessa intensità di sempre.

Voglio continuare a fare progressi, se le cose peggioreranno farò le mie valutazioni, ma per il momento sto migliorando e questo mi spinge a continuare" ha concluso nel corso della chiacchierata con Atp Radio Podcast. Photo Credit: Getty Images

Andy Murray
SHARE