"È tutto surreale": Andy Murray incredulo dopo l'esordio in Laver Cup



by   |  LETTURE 3553

"È tutto surreale": Andy Murray incredulo dopo l'esordio in Laver Cup

Dopo quattro edizioni senza la sua presenza anche Andy Murray ha potuto partecipare alla Laver Cup. I suoi costanti problemi fisici hanno fermato la sua ascesa negli ultimi anni, ma anche in questa sua ultima fase della sua carriera Murray si sta togliendo le sue soddisfazioni.

Parzialmente la sua avventura qui a Londra è messa in secondo piano a causa del ritiro di Roger Federer, ma lo scozzese è tornato in campo ed ha disputato un bel match con Alex De Minaur. Alla fine Andy ha perso ma ha disputato un'ottima gara lottando fino alla fine.

Murray ha raccontato le sue impressioni e le motivazioni visto la sua presenza qui, ecco le sue parole: "È stata una notte surreale, è difficile giocare con tutto quello che stava succedendo. Borg e McEnroe nelle due panchine, Edberg in tribuna e le due squadre che chiacchieravano fuori al campo, è tutto così fantastico.

È una delle partite più speciali che abbia mai giocato, anche se mi sentivo abbastanza stanco"

Le parole in conferenza di Andy Murray

Il tennista ha poi continuato: "Emotivamente mi è sembrato di non esser riuscito a finire la gara, non so il motivo, forse riguarda i tennisti a bordo campo o tutte le domande di questi giorni.

Ho pensato molto alla mia carriera e a tutto quello che è successo negli ultimi 15 anni. Ho dato il massimo in campo, in generale do il massimo in tutte le gare dove ho giocato. Sono deluso di non aver vinto ma ho dato il massimo.

Ora sono molto stanco, in fondo è stato divertente. De Minaur? Credo di aver sbagliato nel tiebreak, poi sono stato sfortunato con un paio di tocchi sul nastro. Fisicamente ho lottato molto, contro uno come Alex che si muove molto bene, di solito non è mai facile.

Bisogna scegliere bene i momenti contro di lui, ma non li ho sfruttati" Il tennista ha commentato la sua prima esperienza in Laver Cup: "Prima del format ero molto curioso di capire cosa sarebbe accaduto, volevo capire il mio comportamento quando vedevo l'incoraggiamento dei ragazzi, piano piano ho assimilato tutto.

È bello essere tra i migliori ed assistere a tutto ciò, si è parlato di tante cose durante il match. Ascoltare gli altri ha significato molto per me, è fantastico vedere tutto l'incoraggiamento di questi ragazzi.

Prima della creazione di questo evento ero scettico su queste cose ma ora farne parte è speciale. Lo ricorderò per tanto tempo" Photo Credit: Twitter Laver Cup