"Non so quando accadrà": Andy Murray parla del futuro in vista di Berrettini



by MARIO TRAMO

"Non so quando accadrà": Andy Murray parla del futuro in vista di Berrettini

Per la prima volta dal lontano 2017 l'ex numero uno al mondo Andy Murray torna a vincere due gare consecutive in un torneo del Grande Slam sul cemento ed avvisa tutti per i prossimi match e magari 'per qualcosa in più...".

Il vincitore degli Us Open 2012 ha battuto in rimonta in 4 set Emilio Nava mostrando una buona condizione e chiarendo di non aver alcun problema fisico. Ora Andy sarà tra i principali protagonisti del terzo turno nel big match contro la stella azzurra di Matteo Berrettini.

Al termine del match Andy ha fornito le sue impressioni sulla sfida ed in vista del futuro, ecco le sue parole: "Il primo set poteva finire diversamente, ho avuto diverse opportunità ma non le ho sfruttate. Forse mi sono rilassato troppo presto, è stato molto abile con il diritto e posso solo dargli credito.

Io avrei voluto giocare meglio in questo primo set, ma va detto che lui ha giocato molto bene e molto liberamente".

Andy Murray sulle condizioni fisiche e sul futuro

L'ex numero uno ha poi continuato: "Il mio corpo sta rispondendo molto bene a queste partite ed ho recuperato abbastanza bene dalla sfida del promo turno.

Oggi mi sentivo meglio del mio avversario fisicamente e questo è positivo. Sento che i miei movimenti sono buoni e questo crea difficoltà ai miei avversari, è tutto totalmente diverso rispetto a 12 mesi fa.

Alla fine non devo preoccuparmi rispetto al passato se una sfida troppo pesante possa condizionare la successiva, ricordo che qualche mese fa un match contro Nishioka mi creò difficoltà per diverso tempo ed ho avuto problemi all'inguine.

Ora non ho più questo problemi e già essere qui e competere è un'ottima cosa. Ritiro? Ci sono tanti fattori che determinano questa decisione, dalla famiglia alle mie condizioni fisiche. Conta molto anche il mio livello di gioco e quest'anno sono andato a fasi alterne.

A volte non mi sentivo competitivo ed a volte lottavo contro i migliori. Non so quando arriverà quel momento, non ho impostato ancora nessuna data".

Andy Murray