Andy Murray: "In futuro mi piacerebbe allenare Carlos Alcaraz"



by   |  LETTURE 3680

Andy Murray: "In futuro mi piacerebbe allenare Carlos Alcaraz"

Andy Murray non ha potuto preparare Wimbledon nel migliore dei modi a causa dell’infortunio agli addominali subito nel corso della finale disputata contro Matteo Berrettini al torneo ATP 250 di Stoccarda. L’ex numero uno del mondo ha superato James Duckworth al primo turno dei Championships, ma si è poi arreso in quattro set a John Isner nel match successivo.

Lo scozzese è attualmente impegnato al torneo di Newport - l’ultimo evento che si giocherà sull’erba nel 2022 - dove ha conquistato i quarti di finale battendo prima Sam Querrey e poi Max Purcell.

Il suo prossimo avversario sarà Alexander Bublik. I due si sono sfidati quattro volte in carriera - tre quest’anno - e Murray è avanti 3-1 negli scontri diretti. Bublik ha inoltre perso entrambe le partite giocate sull’erba senza portare a casa nemmeno un set.

In conferenza stampa, Murray ha espresso il desiderio di diventare allenatore al termina della sua carriera da tennista.

Murray: "In futuro mi piacerebbe allenare Alcaraz"

“Quando terminerà la mia carriera, vorrei fare l'allenatore perché ritengo di aver vissuto tante esperienze che potrei trasmettere ai giocatori.

Non solo in termini di tennis, ma anche esperienze di vita che hanno costruito la mia personalità", ha dichiarato Murray nelle parole riportate da Punto de Break. "La lezione più importante che il tennis mi ha insegnato è che devi goderti i bei momenti, perché tutto può finire da un momento all'altro.

È molto facile perdere tutto il lavoro che hai costruito per mesi in due giorni, quindi il buon senso è essenziale. Devi imparare a gestire il fallimento e ad affrontare le sconfitte con maturità. La verità è che cambierei molte decisioni che ho preso durante la mia carriera, questo è ciò che mi motiva.

Vorrei evitare che altri giocatori commettano i miei stessi errori. Nel circuito femminile, Emma Raducanu è l'unica giocatrice che allenerei. Mentre in quello maschile mi piacerebbe lavorare con Carlos Alcaraz . Lavora molto e ama davvero questo sport" .