Murray sull’esclusione dei tennisti russi da Wimbledon: "Sembra ingiusto, ma... "



by   |  LETTURE 4090

Murray sull’esclusione dei tennisti russi da Wimbledon: "Sembra ingiusto, ma... "

“A nome dell'All England Club e del Comitato di Gestione dei Campionati, desideriamo esprimere il nostro continuo sostegno a tutti coloro che sono stati colpiti dal conflitto in Ucraina durante questi tempi scioccanti e angoscianti.

Condividiamo la condanna universale delle azioni illegali della Russia e abbiamo attentamente considerato la situazione nel contesto dei nostri doveri nei confronti dei giocatori, della nostra comunità e del più ampio pubblico del Regno Unito in quanto istituzione sportiva britannica.

Nelle circostanze di tale aggressione militare ingiustificata e senza precedenti, sarebbe inaccettabile per il regime russo trarre vantaggio dal coinvolgimento di giocatori russi o bielorussi nel torneo. È quindi nostra intenzione, con profondo rammarico, rifiutare le iscrizioni di giocatori russi e bielorussi al torneo 2022" .

Attraverso un lungo comunicato, gli organizzatori del torneo di Wimbledon hanno annunciato l’esclusione dei tennisti russi e bielorussi dal prestigioso evento londinese.

Andy Murray sull'esclusione dei tennisti russi da Wimbledon

Una decisione che sta facendo molto discutere e che potrebbe creare un pericoloso precedente.

Andy Murray, che ha vinto Wimbledon due volte, è stato solo l’ultimo giocatore ad esporsi sull’intricata vicenda. “Ho parlato con i tennisti russi e ucraini. Mi dispiace davvero per i giocatori a cui non sarà permesso di partecipare e capisco che la decisione sembri ingiusta, ma conosco molte persone coinvolte nell’organizzazione del torneo e so quanto sia difficile per loro gestire questa situazione" , ha dichiarato l'ex numero uno del mondo in un'intervista rilasciata alla BBC.

"Mi rende molto triste questa notizia, mi dispiace per tutti. Non mi schiero né da una parte né dall’altra, mi dispiace solo per quello che sta accadendo e spero che finisca presto” . Murray aveva deciso di saltare la stagione sulla terra battuta per non mettere a rischio la sua tenuta fisica, ma la wild card concessagli dal Mutua Madrid Open sembra aver aperto un nuovo scenario.

Lo scozzese non ha ancora parlato dei suoi prossimi impegni, ma dopo il torneo di Madrid potrebbe seriamente pensare di disputare altri eventi sul rosso.