Murray 'come la Juve': "Non conta giocar bene, l'importante è vincere"



by   |  LETTURE 2349

Murray 'come la Juve': "Non conta giocar bene, l'importante è vincere"

La corsa di Andy Murray nel torneo Atp di Anversa si è fermata agli Ottavi di finale. L'ex numero uno al mondo ha vinto il suo primo match in questo torneo dopo un"autentica battaglia contro Frances Tiafoe e probabilmente è arrivato scarico agli Ottavi dove è stato eliminato dall'argentino Diego Schwartzman, vincitore con il risultato di 6-4;7-6.

Nonostante la sconfitta continuano ad arrivare complimenti a Murray che sembra sempre più avvicinarsi ad una condizione fisica e mentale adeguata al suo standard. In passato Andy ha avuto durissimi infortuni e si era parlato addirittura di ritiro.

Dal canto suo l'ex numero uno al mondo non vuole sentirci ed anzi è apparso abbastanza critico in conferenza stampa.

Le parole di Murray dopo la sconfitta

L'attuale numero 172 al mondo ha parlato cosi: "Lo sport è un business dove contano solo i risultati, non importa che tu giochi bene soprattutto se alla fine non vinci.

Nelle prossime settimane spero di invertire questo trend e poter vincere. È meglio vincere anche se giochi peggio. Devo dire che recentemente ho avuto tabelloni molto duri, spero che non sarà cosi anche a Vienna e Parigi dove comunque saranno tornei molto duri"

Il match di primo turno di Anversa è rimasto nella mente di tutti i spettatori dopo che Murray ha vinto dopo tre tiebreak e ben tre ore e 45 minuti di gioco, numeri da record per un torneo a tre set. Tiafoe al termine del match ha pubblicato un post su Instagram che ha attirato molta attenzione: "Non so nemmeno cosa dire, essere da questa parte a fine match fa male.

La scorsa notte il nostro match è stato folle. È per incontri come questi che io gioco questo sport. Andy Murray sei un ispirazione per me, dopo tutto quello che hai passato sei ancora in campo e mantieni uno standard abbastanza alto.

Giochi con un metallo nel fianco e questo aumenta ancora di più il rispetto che ho per te. Non posso che augurarti amore e tante cose positive per il tuo futuro"