Henman sentenzia: “Murray non vincerà mai un altro Slam”



by   |  LETTURE 1737

Henman sentenzia: “Murray non vincerà mai un altro Slam”

9 vittorie e 9 sconfitte per un totale di 18 partite: questo è in numeri il bilancio stagionale di Andy Murray. Il tennista britannico, tartassato dai problemi all’anca, solo da poco sembra star ritrovando pace e condizione dopo mesi e mesi passati tra interventi chirurgici e riabilitazioni.

Il ritorno alla vittoria su erba dopo tre anni al Queen’s contro Paire, il terzo turno a Wimbledon e i quarti di finale all’ATP 250 di Metz sono i risultati più prestigiosi per il tre volte campione Slam.

In mezzo l’accesa battaglia di fine agosto agli US Open contro Tsitsipas che ha prevalso solo al quinto set dopo aver perso il primo e il terzo. Tuttavia, competere nei più prestigiosi tornei come un tempo, il che prevede sostenere ritmi elevatissimi per diversi giorni consecutivi, è impresa ardua per il 34enne di Glasgow.

A ragion veduta, pertanto, Tim Henman a TalkSport aveva dichiarato: “Murray non vincerà mai più uno Slam”.

Henman: “Mi piacerebbe che Andy dimostrasse che ho torto”

L’ex stella del tennis britannico Tim Henman, ritiratosi nel 2007 e che è stato numero 4 del mondo, ha espresso le sue perplessità sul futuro rendimento di Andy Murray: “Vincere al meglio dei cinque set sette partite e per 15 giorni con l'anca è un passo che sembra un po' lontano” .

Ciononostante ha confessato la sua speranza nell’essere smentito dal tre volte vincitore di un Major: "So che Andy ama dimostrare che la gente ha torto e mi piacerebbe che lui dimostrasse che ho torto. Penso che possa vincere un torneo nel tour – ha proseguito Henman a Tennishead−.

Se si guarda a come è ora dopo il suo ritorno e come ha giocato dal Queen's, penso che sia migliorato molto. Il suo gioco sta andando nella giusta direzione e se può rimanere senza infortuni e fuori dai guai continuerà a migliorare sempre di più”.

Il presente di Andy Murray è Indian Wells, torneo in cui parteciperà grazie a una wild card e al quale mancava dal 2017 (perse all’esordio con Pospisil). Tra gli illustri trofei presenti nella sua bacheca quello del BNP Paribas Open gli manca – ha raggiunto soltanto una finale nel 2009 perdendo nettamente da Nadal. Il suo primo match sarà domani contro il francese Mannarino.