Andy Murray parla dell’assenza di Federer, Djokovic e Nadal a Cincinnati



by   |  LETTURE 4751

Andy Murray parla dell’assenza di Federer, Djokovic e Nadal a Cincinnati

Campione lo scorso anno sul canadese Milos Raonic in finale, il numero uno del mondo Novak Djokovic ha preferito saltare l’edizione 2021 del Western & Southern Open di Cincinnati con l’intenzione di arrivare a New York al massimo della propria forma e tentare di conquistare il Grand Slam.

Assenti in Ohio anche Roger Federer e Rafael Nadal, con lo svizzero che ha appena annunciato di doversi sottoporre ad un terzo intervento chirurgico al ginocchio e lo spagnolo reduce da una brutta sconfitta a Washington. Parlando dopo la sua vittoria ai danni di Richard Gasquet nella prima partita di Cincinnati, l’ex numero uno ATP Andy Murray ha commentato l’assenza dei Big 3 ad uno dei principali appuntamenti della stagione.

Murray: “Le cose sono più semplici in questo modo”

Come pubblicato dal sito EssentiallySports, Andy ha detto: “Per gli altri giocatori è una grande occasione per poter vincere questo tipo di eventi.

È molto più semplice conquistare il torneo quando solo uno di loro tre è presente in tabellone. Sì, credo proprio che sia una cosa diversa”. Murray si è anche espresso sui sempre più numerosi problemi fisici che attanagliano i suoi avversari, soprattutto Federer: “La mia sensazione è che le cose stiano cambiando perché invecchiano, i loro corpi ne stanno un po’ risentendo e si infortunano, non è tanto il tennis che sta avendo la meglio di loro”.

Campione a Cincinnati nel 2008 e nel 2011, Andy è tornato a disputare una finale in Ohio anche nel 2016, quando fu battuto da Marin Cilic con il punteggio di 6-4 7-5. Lo scozzese vanta 46 trionfi in singolare, tra cui 3 trofei del Grand Slam, 14 titoli Masters 1000 ed un successo alle ATP Finals di Londra.

Ad oggi, Murray è il quarto giocatore britannico nel ranking mondiale: fermo al 105° posto, lo precedono Daniel Evans (28°), Cameron Norrie (31°) e Kyle Edmund (102°). Il fuoriclasse ha rinunciato a partecipare al tabellone di singolare delle Olimpiadi, torneo da lui vinto due volte consecutive. Photo Credit: Eurosport