L'emozione di Andy Murray dopo la prima vittoria sull'erba dopo 3 anni



by   |  LETTURE 4047

L'emozione di Andy Murray dopo la prima vittoria sull'erba dopo 3 anni

Dopo ben tre anni l'ex numero uno al mondo e campione di tornei Slam Andy Murray è tornato alla vittoria in un incontro sull'erba ed è scoppiato in lacrime a fine match. Andy è da anni alle prese con un serio problema all'anca e per questo motivo non riesce da tempo ad offrire il suo miglior tennis con il suo ritiro che, nonostante tutto, potrebbe arrivare da un giorno all'altro.

I suoi fan guardano ancora con attenzione le sue gare e Murray è molto apprezzato anche sui social per i suoi continui e divertenti commenti anche sui colleghi e sugli altri match nel circuito. Da tempo Murray però non nasconde il suo amore per questo sport e proprio per questo motivo lui non molla e vuole lottare fino alla fine, per amore nei confronti di questo sport.

Al primo turno del torneo del Queen's il tennista britannico ha battuto in poco più di un'ora il tennista francese Benoit Paire, sconfitto con il risultato di 6-3;6-2. Con precisione Murray non vinceva un incontro di singolare addirittura dal torneo di Eastbourne del 2018.

Le parole di Murray al termine del match

Al termine del match Murray ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Era la mia prima partita sull'erba in tre anni ed ho giocato solo due o tre set negli allenamenti prima del torneo.

Non sapevo le mie condizioni nella gara ma credo che per essere il primo incontro non è andato male. Il mio corpo è vecchio ed ho un'eta', ma credo di essermi mosso abbastanza bene in termini di mobilità.

Perché gioco ancora? Amo giocare a tennis ed è per questo che faccio tutto ciò mettendoci grande impegno. Negli ultimi anni non ho gareggiato come ho voluto ma essere qui e lottare è davvero fantastico"

Il prossimo turno sarà abbastanza impegnativo per Murray visto che affronterà la testa di serie numero uno del torneo Matteo Berrettini, vincitore nonostante grande sofferenza ed un esordio non eccelso del derby italiano contro Stefano Travaglia, battuto grazie ad un doppio tiebreak.