Andy Murray non disputerà l'Australian Open



by   |  LETTURE 1073

Andy Murray non disputerà l'Australian Open

Niente da fare per Andy Murray. L’ex numero uno del mondo sarà costretto a saltare gli Australian Open a causa della positività al Covid-19. Murray avrebbe dovuto raggiungere Melbourne insieme agli altri giocatori entro il 15 gennaio per seguire la quarantena imposta dal governo locale, ma dopo essere risultato positivo all’ultimo tampone effettuato, non ha potuto prendere uno dei voli organizzati da Tennis Australia.

“Andy sta bene, il periodo di quarantena sta per terminare e il piano è di riprendere gli allenamenti. Quindi non ci resta che aspettare per vedere se può volare in Australia in qualche modo. Questo è qualcosa che ancora non sappiamo" .

Come testimoniano le parole di Judy Murray, madre di Andy, Tennis Australia e gli organizzatori degli Australian Open hanno provato a trovare una soluzione alternativa per permettere al tre volte campione Slam di partecipare ai tornei di inizio 2021.

Soluzione alternativa che sfortunatamente non è stata accettata dalle autorità governative locali.

Ora è ufficiale: Andy Murray non giocherà in Australia

“Abbiamo dialogato costantemente con Tennis Australia per trovare una soluzione che mi permettesse di seguire la quarantena in ritardo.

Purtroppo non ci siamo riusciti” . Sono state queste le parole di Murray subito dopo aver ricevuto la triste notizia. Nel frattempo, Matt Little, da sempre una delle figure più importanti all’interno del team di Murray, ha parlato dell’anomala preparazione che i giocatori faranno in vista degli Australian Open.

“I tennisti sono diversi da tutti noi. Diventiamo rigidi quando facciamo qualche esercizio, loro quando sono costretti a fermarsi. Sono come un’auto sportiva che non viene utilizzata. Se smettono di muoversi e di allenarsi, possono sorgere molti problemi.

Una preparazione del genere è un disastro per loro, soprattuto per i tornei dello Slam. Il colpo più pericoloso in questo senso è sicuramente il servizio. I giocatori potrebbero avere dei problemi alle spalle quando riprenderanno la propria routine" .