Woodbridge: “Praticamente impossibile che Andy Murray giochi in Australia”



by   |  LETTURE 1107

Woodbridge: “Praticamente impossibile che Andy Murray giochi in Australia”

Nonostante la stagione 2021 sia appena iniziata, sono già numerosi i problemi di organizzazione che vedono al proprio centro gli Australian Open di Melbourne, dalla lunga quarantena imposta ai giocatori ai recenti casi di positività precedenti l’inizio del torneo.

Tra questi anche l’ex numero uno ATP Andy Murray, inattivo dallo scorso mese di ottobre. Lo scozzese ha raggiunto cinque volte la finale nel primo Grand Slam della stagione, tra il 2010 e il 2016.

Le parole di Todd Woodbridge su Murray

Ritirato nel 2005, l’australiano Todd Woodbridge è una delle leggende di questo sport.

Semifinalista a Wimbledon nel 1997, è stato tuttavia nel doppio che ha conseguito i migliori risultati: in questa specialità si è aggiudicato 16 titoli Major, 2 edizioni delle ATP Finals e la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atlanta 1996, in coppia con Mark Woodforde.

Parlando con The Age, Todd ha parlato della possibilità di vedere Murray in gara agli Australian Open: “Lo ritengo altamente improbabile, quasi impossibile. Conoscendo la sua storia di infortuni, mi sembra difficile che decida di intraprendere il percorso in un evento del Grand Slam con due soli giorni di preparazione.

Ha attraversato un’incredibile odissea per tornare a competere e non penso che metta tutto a rischio proprio adesso”. Con il primo Slam dell’anno al via dal prossimo 8 febbraio, Andy avrebbe in effetti pochissimo tempo per guarire, trascorrere la quarantena e potersi allenare.

Woodbridge ha infine brevemente parlato del connazionale Nick Kyrgios, capace di disputare i quarti di finale a Melbourne nel 2014: “Non lo vediamo in campo da quasi un anno, perciò ci sono molte aspettative su quello che potrà raggiungere”.

Todd ha anche vinto la medaglia d’argento ai Giochi di Sydney nel 2000, dopo aver perso in finale contro la coppia canadese composta da Sébastien Lareau e Daniel Nestor con il punteggio di 7-5 3-6 4-6 6-7. Nel 2021 si svolgeranno finalmente le Olimpiadi di Tokyo, posticipate dalla scorsa estate. Photo Credit: The New Daily