John McEnroe ci crede: “Andy Murray può tornare in top 10. Ecco come”



by   |  LETTURE 1848

John McEnroe ci crede: “Andy Murray può tornare in top 10. Ecco come”

Il britannico Andy Murray occupa oggi la 111° posizione del ranking ATP, dopo essere stato numero uno del mondo nel 2016. Infortunato all’anca tre anni fa, il trentatreenne di Glasgow è tornato al successo sul circuito ATP nell’ottobre della scorsa stagione, quando ha sollevato il 46° trofeo della carriera in quel di Anversa, in Belgio.

Assente agli ultimi Australian Open, Andy è tornato a giocare solamente ad agosto in occasione del Western & Southern Open di Cincinnati, dove ha raggiunto gli ottavi di finale. Agli Us Open si è fermato al secondo turno, mentre a Parigi è stato facilmente superato nella prima partita da Stan Wawrinka.

Il parere di McEnroe

Il mondo del tennis non può fare a meno di chiedersi se Andy Murray riuscirà anche stavolta a tornare ad alti livelli, lui che per anni ha cercato di contenere lo strapotere di grandi campioni come Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic.

L’ex numero uno del mondo John McEnroe ha dato il suo parere a tal proposito: “Io credo che il suo obiettivo sia sentirsi in salute e potersi mettere alla prova”, le parole pronunciate dall’americano, come riportato anche da Essentially Sports ed Express Uk.

“Agli Us Open ha dimostrato di poter giocare per tanto tempo, è rimasto in campo quattro ore prima di battere Nishioka nel primo turno ma poi è sembrato un po’ spento. Non so se sia una questione fisica od emotiva.

E’ a circa l’80% di come si muoveva prima, la domanda oggi è: ‘quel 20% tornerà?’. Sarà in grado di andare in fondo negli angoli ed uscirne velocemente come un tempo? Forse questo richiede tempo, magari sei mesi? Non sono un dottore, ma se rimarrà all’80% non penso che lo vedremo giocare ancora a lungo.

Ma se è all’interno di un processo in cui il corpo deve abituarsi ad arrivare alla lunga distanza, allora penso che potrebbe tornare in top 10”. Murray ha vinto tre titoli Slam, tra cui due edizioni di Wimbledon. Photo Credit: The Herald