Wilander critica Murray, gli risponde Kyrgios: "Meglio che stai zitto"



by   |  LETTURE 7911

Wilander critica Murray, gli risponde Kyrgios: "Meglio che stai zitto"

Una delle più nette e sorprendenti (soprattutto per il modo in cui è arrivata) vittorie in questo primo turno del Roland Garros è stata quella di Stan Wawrinka che ha letteralmente distrutto il campione e vincitore di titoli del Grande Slam Andy Murray.

Lo scozzese ha ricevuto molte critiche riguardo questo ko ed uno dei più duri è stato l'ex tennista e commentatore Eurosport Mats Wilander. Il campione del passato riguardo Murray ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Sono preoccupato per Andy Murray.

Mi piacerebbe sentirlo dire e mi piacerebbe dare delle false speranze dicendo che un giorno tornerà. Continuo a essere un po' deluso, ha il diritto di essere lì fuori a giocare? Perché?" Queste parole non sono piaciute ad alcuni fan del tennista scozzese ed in particolare al tennista ed amico di Murray, Nick Kyrgios.

La risposta di Kyrgios alle parole di Wilander

In questo momento Kyrgios è lontano dal mondo del tennis a causa della Pandemia ma è spesso attivo sui social e difficilmente ci si dimentica di lui. L'australiano , mediante Twitter , ha difeso Murray ed attaccato Wilander con queste parole: "Zitto Mats, le tue parole non importano a nessuno.

Andy, devi solo sapere che non importa quanto resterai a giocare, noi tutti apprezziamo e ci godiamo il tuo tennis. Inoltre devo dire che non ho mai davvero visto un punto di Mats Wilander" Murray ha messo un like mostrando di apprezzare il messaggio di Kyrgios ma allo stesso tempo sa che c'è da lavorare perché il ko al primo turno ha mostrato diversi problemi.

Ecco alcune sue parole dopo la sconfitta con Stanimal: "Qui avevo un grande team e sapevo che in questo primo turno potevo uscire anche se giocavo bene, ma il problema è che ho giocato davvero male. Non ho mai preso l'iniziativa, ho faticato alle prime di servizio e non so che dire.

Devo assolutamente pensare a ciò che è successo oggi. Devo analizzare questa cosa, non credo che le condizioni possano essere una scusa per spiegare la mia brutta prestazione al primo turno di questo torneo"