Murray è pronto: "Ci saranno tante sorprese. Giocare senza il pubblico sarà surreale"



by   |  LETTURE 1498

Murray è pronto: "Ci saranno tante sorprese. Giocare senza il pubblico sarà surreale"

Non gioca un match nel circuito maggiore dalla vittoria ad Anversa. Anche se in realtà ha salutato il duemiladiciannove battendo Tallon Griekspoor nelle Finals di Davis Cup. Insomma: dopo nove mesi surreali anche Andy Murray è pronto a dare un morso alla normalità nella "bolla" di New York.

Un paradosso. Il due volte campione del torneo di Cincinnati si è comunque confidato senza particolari filtri nel corso della prima conferenza stampa. «Credo che la USTA abbia fatto un ottimo lavoro. Hanno reso gli spazi negli hotel molto accoglienti e in generale ci sono tante cose da fare.

Credo anche sia difficile annoiarsi, ma in questo senso sono ancora un po' un bambino. La stanza è assolutamente fantastica e abbiamo anche una palestra. Confesso di aver preso in considerazione l'idea di affittare una casa privata, ma quando sono entrato qui mi sono tranquillizzato.

Da quando sono arrivato ho già fatto due test. Mi sento al sicuro e non solo in hotel. C'è chi si assicura che tutti abbiano sempre la mascherina quando non siamo in campo. Preoccuparsi credo sia normale comunque».

Murray punta al futuro con umiltà

Il "1000" di Cincinnati farà ovviamente da sfondo allo Us Open. Slam che per la prima volta dal 1999 non avrà ai nastri almeno uno fra Roger Federer e Rafael Nadal.

«Credo ci saranno tante sorprese. Anche se comunque avremo tutti un po' di tempo per abituarci alle condizioni. Sarà surreale giocare senza il pubblico. Camminare tra i campi di allenamento così è piacevole, ma l'atmosfera senza i tifosi non è ovviamente la stessa.

A ogni modo non vedo l'ora di giocare. Anche allenarsi con i migliori negli ultimi giorni è stato bello. Per quanto riguarda l'aspetto fisico, credo di stare abbastanza bene in questo momento. Sarà fondamentale capire come starò dopo il primo match.

A prescindere dal risultato, potrò imparare qualcosa in vista dello Us Open» ha spiegato con grande lucidità. Photo Credit: Getty Images