Andy Murray: "Alcuni dei migliori giocatori non andranno negli Stati Uniti"



by   |  LETTURE 607

Andy Murray: "Alcuni dei migliori giocatori non andranno negli Stati Uniti"

Sono ancora tanti i dubbi legati alle restrizioni ed alle regole da adottare nei vari tornei del circuito maggiore. I vertici del tennis mondiale hanno scelto la stagione americana come punto di partenza, nonostante gli Stati Uniti siano ancora in piena emergenza sanitaria.

Se molti giocatori ed addetti ai lavori sono divisi sulle misure che dovranno seguire per tornare a competere, tutti sono d’accordo su una cosa: il tennis deve ripartire. Il tennis deve ripartire e lo deve fare sopratutto per tutti quei giocatori che ogni anno lottano per pareggiare le spese, portare a casa il pane e farsi spazio in un mondo che diventa sempre più complicato.

Murray lancia l'allarme sulla stagione americana

Dopo l’allarme lanciato da Craig Tiley, Ceo di Tennis Australia, anche Andy Murray ha parlato della possibilità di vedere molti Big fuori dal Masters 1000 di Cincinnati e dalla prossima edizione degli US Open.

Secondo l’ex numero uno del mondo, Ashleigh Barty non sarà l’unica grande protagonista a rinunciare al Tour americano. “La rinuncia di Ashleigh Barty non sarà l’unica, vedremo molti altri casi come questo” , ha spiegato Murray nel corso di un’intervista a Metro.

“Ho parlato con alcuni dei migliori giocatori del circuito e so che molti non parteciperanno e non andranno a giocare negli Stati Uniti. Mi aspetto che sarà così. Se non si sentono al sicuro o a loro agio, è comprensibile che scelgano di non partire ed evitare di esporre loro stessi e i loro team a un rischio elevato.

Tutti i giocatori possono scegliere se prendere o non prendere questo rischio. La mia sensazione è che quando saremo dentro quella bolla che hanno creato, staremo bene ed al sicuro. Sono più i viaggi internazionali che dovremo affrontare che mi preoccupano maggiormente” .

Una delle assenze più pesanti potrebbe essere quella di Rafael Nadal. Il campione spagnolo si sta allenando duramente sulla terra battuta e tutto fa pensare che alla fine deciderà di prendere parte solo alla stagione europea.