Murray ci crede: "Posso tornare ad alti livelli"



by   |  LETTURE 1155

Murray ci crede: "Posso tornare ad alti livelli"

In un percorso riabilitativo che si è già rivelato pieno zeppo di ostacoli, Andy Murray sta cercando di raccogliere solamente le cose positive. Dopo sette mesi di stop, dalla vittoria all'esordio con Griekspoor nelle Finals di Coppa Davis, il tre volte campione Slam è rientrato on court per la “battaglia dei britannici” in compagnia degli amici di casa.

Dopo aver sconfitto piuttosto agevolmente Liam Broady, Sir Andy ha giocato una partita generosissima con Kyle Edmund. Uno che nel circuito maggiore ha battuto in tre occasioni su quattro e che nel match di esibizione ha comunque avuto bisogno del super tie break del terzo per avere la meglio.

«Non sono troppo interessato ai risultati in questo momento. Dopo una partita del genere spero semplicemente che il mio corpo stia bene e che il recupero non sia troppo lento» ha spiegato ai microfoni di Reuters.

Nell’evento ideato e realizzato dal fratello maggiore Jamie, nel rispetto del distanziamento sociale di tutte le norme igienico-sanitarie, Sir Andy troverà sulla strada anche James Ward e Cameron Norrie. Impegni che nonostante tutto potrebbero raccontarci qualcosa in più.

Murray prepara i nuovi impegni

Il Caso-Djokovic ha ovviamente distolto l’attenzione degli aficionados da tutte le altre vicende. Con il nuovo calendario a portata di mano, e il "500" di Washington fissato per il quattordici agosto, il britannico ha provato a stilare un primo piano per il rientro.

Non è un mistero: nel mirino ha lo Us Open (che ha vinto 2012) e il Roland Garros. «So perfettamente che se non avrò altri problemi di natura fisica, continuerò a crescere e migliorare nei prossimi mesi.

Ovviamente se riuscirò anche ad allenarmi con una certa costanza. L’anca in questo momento sta bene. Se continuo a giocare così e correggo qualche dettaglio, posso tornare ad alti livelli. Mi trovo in una situazione abbastanza positiva.

Non ho più bisogno di due o tre settimane per recuperare fisicamente da un impegno» ha concluso. Photo Credit: Getty Images