Murray, continua l'incubo infortuni. Il tennista: "Forse dovrò rioperarmi"


by   |  LETTURE 2262
Murray, continua l'incubo infortuni. Il tennista: "Forse dovrò rioperarmi"

Il 2020 di Andy Murray è iniziato malissimo con il britannico costantemente alle prese con problemi fisici. Lo scorso anno tutto sembrava passato ed il tennista era riuscito anche a conquistare un titolo all'European Cup di Anversa.

Nelle prossime settimane il tennista dovrà fare una dura scelta e decidere se provare a tornare subito o rimettersi sotto i ferri. Murray ha parlato cosi durante un'intervista: "Devo fare allenamenti intensi e mettermi davvero alla prova.

Ho qualche settimana di tempo per capire le mie condizioni e testare il mio fianco. Spero che risponderà bene e che tutto è passato, ma nel caso invece non sia così, dovrò nuovamente rioperarmi"

Cosa è successo specificamente: "Negli ultimi mesi si è sviluppato un tipo di ematoma intorno all'inguine quindi appare probabile che potrei avere un ematoma osseo al pube. A Madrid questo mi ha causato spasmi e dolori.

Ci è voluto tempo per riassorbire e ora bisogna vedere se la mia anca è danneggiata" Sull'eventuale operazione: "Non posso riprendere a giocare con questo problema. Tutto ciò che vedo mi fa pensare che sarebbe meglio operare, anche perché stavolta sarebbe un intervento semplice che prevede un periodo di riabilitazione di 6 o 8 settimane.

Prima però voglio mettermi alla prova e capire se riesco a giocare comunque. La cosa buona è che non così omo danni evidenti all'anca e se non avrò problemi potrei anche tornare sul cemento di Miami"

Infine Murray conclude: "Voglio tornare a giocare tornei del Grande Slam. Mi manca questa cosa da tempo e perdere gli Australian Open 2020 è stato difficile, anche perché avevo buone sensazioni. Le prossime settimane saranno decisive per capire il mio futuro"