Ancora guai fisici per Andy Murray, Australian Open a rischio


by   |  LETTURE 2790
Ancora guai fisici per Andy Murray, Australian Open a rischio

Si complicano i piani di Andy Murray in vista della prossima stagione. Dopo gli straordinari progressi degli ultimi mesi, culminati con lo storico trionfo ad Anversa (46mo titolo ATP, il primo dopo due anni e mezzo di astinenza), un infortunio all’inguine minaccia di inficiare l’inizio di 2020 dello scozzese, che rischia di dover saltare gli Australian Open.

Il problema fisico potrebbe essere legato ai fastidi al bacino che lo hanno condizionato, il mese scorso, alle Finals di Coppa Davis, dove il due volte oro olimpico è sceso in campo nel primo tie (battendo Tallon Griekspoor nel primo match di singolare contro l’Olanda) ma ha dovuto poi saltare entrambe le sfide successivamente giocate dalla Gran Bretagna.

Come riportato da The Times, il problema fisico ha costretto Murray e il suo entourage a rinunciare al viaggio a Miami, dove il britannico avrebbe dovuto seguire un rigido programma di allenamenti, e a restare a Londra, dove per il momento l’ex numero 1 del mondo si limita al lavoro in palestra alternato al riposo.

Se agli ultimi US Open era stato lui stesso a rifiutare la wild card offertagli dal torneo, a gennaio Murray potrebbe essere costretto a non poter richiedere la wild card che gli serve per partecipare al primo Slam stagionale, che al momento rappresenta anche l’ultimo Slam in cui lo scozzese è sceso in campo: se così fosse, lo rivedremmo in campo per il torneo 250 di Montpellier, il prossimo febbraio.

Photo Credit: Getty Images