Uno specialista avverte Murray: "Potrebbe avere conseguenze catastrofiche"


by   |  LETTURE 37605
Uno specialista avverte Murray: "Potrebbe avere conseguenze catastrofiche"

Il mondo del tennis ha appena finito di celebrare il ritorno alla vittoria di Andy Murray, che nove mesi dopo aver annunciato in lacrime il suo ritiro per il dolore all’anca, si è aggiudicato il titolo ad Anversa lo scorso fine settimana.

Dopo essersi sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, l’ex numero 1 del mondo è tornato a giocare ad ottimi livelli dimostrando ancora una volta tutto il suo carattere. Nel corso di una recente intervista a Blick, lo specialista Hannes Rudiger – che lavora a Zurigo – ha dichiarato che lo scozzese potrebbe avere conseguenze catastrofiche sul suo fisico continuando a giocare a tennis con quella protesi metallica all’anca.

“A dire il vero, non avrei mai pensato che sarebbe potuto tornare a quel livello con un’anca artificiale. Sta correndo un rischio molto elevato. L’operazione che ha subito è nota come ‘Birmingham Hip Resurfacing’.

In pratica, due pezzi metallici si sfregano l’uno con l’altro. Per 10 anni, questo metodo è stato applicato in Svizzera con conseguenze catastrofiche. I movimenti del tennista, con scatti e arresti continui, sono estremamente dannosi.

L’abrasione delle piastre di metallo potrebbe intossicare il sangue del paziente. Questo causerebbe dei danni ai nervi e alla vista. È un metodo che non utilizzo e non lo consiglierei a nessuno” – ha spiegato il rinomato specialista in operazioni all’anca.