Rusedski sulle condizioni di Andy Murray: "I segnali sono positivi"


by   |  LETTURE 1554
Rusedski sulle condizioni di Andy Murray: "I segnali sono positivi"

Andy Murray ha raggiunto le semifinali del torneo ATP 250 di Anversa battendo in tre set Marius Copil. L’ex numero uno del mondo scozzese sta cercando di ritrovare il suo miglior livello dopo la dura operazione subita all’anca, e nelle ultime settimane ha dimostrato a tutti di poter dire ancora la sua.

In un’intervista al quotidiano “The Independent” , Greg Rusedski, ex numero quattro del mondo, ha parlato proprio delle condizioni di Murray. “Andy mi sta sorprendendo in positivo, pensavo ci sarebbe voluto molto più tempo per vederlo a certi livelli” , ha spiegato Rusedski.

“Sta giocando molto bene. Il punto interrogativo è ancora quello relativo alla reazione del suo corpo ad una sforzo eccessivo. C’è ancora molta strada da fare sotto questo punto di vista. Ha giocato bene per due match di fila, ma riuscirà a farlo per quattro o cinque giorni? È troppo difficile prevederlo.

Capiremo molte cose durante la prossima edizione degli Australian Open, dove Andy giocherà partite al meglio dei cinque set. Non parliamo di mentalità o del tennis di Murray, ma del modo in cui risponderà il suo corpo.

I segnali sono positivi”. Rusedski ha infine parlato dei due tennisti britannici Daniel Evans e Kyle Edmund. “Abbiamo sempre riposto fiducia nel talento e nelle capacità di Evans. Penso che la top 20 possa essere un obiettivo realistico per lui.

Edmund, invece, deve ricominciare da zero e preparasi al meglio per il 2020. È difficile raggiungere la top 15, ma ancora di più rimanerci. Per farlo, devi migliorare costantemente ed essere sempre sano”.