Andy Murray parla delle figlie: “Qualsiasi sport faranno, spero lo amino”


by   |  LETTURE 2161
Andy Murray parla delle figlie: “Qualsiasi sport faranno, spero lo amino”

Il trentaduenne scozzese Andy Murray, oggi precipitato oltre la 400° posizione mondiale, ha rivelato alla rivista Hello! di desiderare per le proprie due figlie, di tre ed un anno, di praticare in futuro uno sport che amino, indipendentemente dal fatto se sarà proprio il tennis oppure no: “Credo che la cosa più importante per me sia aiutarle a trovare qualcosa che entrambe amino davvero.

Io sono stato fortunato nel trovare una passione ed essere capace di vivere quel sogno ogni giorno della mia vita”, ha dichiarato l'ex numero uno al mondo. Murray, malgrado l’infortunio all’anca che tanto lo ha tenuto lontano dal tennis, ha confessato di amare ancora molto questo sport: “Gioco ancora come quando ho iniziato e prendermi una pausa dopo l’operazione mi ha fatto capire quando adoro questo sport.

Se le mie bambine trovassero una passione e fossero in grado di vivere le loro vite realizzandola, questo mi renderebbe davvero felice”. Tuttavia, Andy ha confessato che al momento le figlie non hanno ancora trovato uno sport adatto a loro, ma di non vedere comunque l’ora di portarle con sé a sostenerlo dalle tribune dei tornei: “E’ da un po’ di tempo che vorrei venissero a vedermi giocare, spero accada presto”.

Murray negli ultimi mesi ha giocato soprattutto in doppio, sfruttando questa specialità del tennis per verificare le proprie condizioni fisiche in vista di un possibile ritorno in singolare. A Wimbledon ha infatti partecipato sia nel maschile che nel doppio misto, dove ha fatto coppia con Serena Williams: “Serena è una giocatrice che ho sempre ammirato – è senza dubbio la migliore di sempre, è fortissima sull’erba e gioca benissimo di fronte al grande pubblico […] Mi è davvero piaciuto giocare con lei – è un’icona del nostro sport, ci siamo anche molto divertiti sul campo”.

Dal prossimo anno Murray ha però intenzione di tornare a competere anche nel singolare, ma i suoi dubbi permangono: “Lo spero ma è un po’ presto per me per dirlo. Molte cose possono accadere nel frattempo, ma tutti sanno quanto io ami giocare a Wimbledon.

Ho tre tornei in Cina nelle prossime settimane, poi uno o due in Europa prima di una buona off- season spero mi porteranno in buona forma fisica per iniziare la nuova stagione in Australia a gennaio”. Murray ha poi concluso rivelando come sia supportato nel proprio recupero da TRR Nutrition, un integratore liquido avanzato di collagene, sviluppato assieme ad importanti specialisti e nutrizionisti dello sport.