Andy Murray: "Avrei potuto giocare gli US Open... dalle qualificazioni"


by   |  LETTURE 4660
Andy Murray: "Avrei potuto giocare gli US Open... dalle qualificazioni"

Andy Murray è tormentato dai dubbi. Dopo il ritorno in singolare e la sconfitta al primo turno contro Richard Gasquet a Cincinnati, lo scozzese aveva affermato di non aver aver accettato la wild card offertagli per gli Us Open.

Decisione dettata soprattutto dalla tempistica, non avendo Murray abbastanza tempo per sondare ancora le sue condizioni fisiche e quindi giocare ancora qualche altra partita. Ma passano i giorni ed ecco che lo scozzese si mostra rammaricato per la sua stessa decisione.

Forse non è ancora pronto per le partite al meglio dei cinque set, ma quale migliore occasione delle qualifiche agli Us Open, al meglio dei tre set, per saggiare la sua condizione? “Non so perché non ci ho pensato prima, non mi è passato mai per la testa fino ad oggi.

Poi mi sveglio e mi dico che avrei potuto giocare le qualifiche, al meglio dei tre set, e se le avessi superate sarebbe stata la dimostrazione che ero pronto per giocare gli Us Open. Ma ci ho pensato troppo tardi, sfortunatamente”, le parole dello scozzese in un’intervista alla Bbc.

Essendo i tabelloni delle qualificazioni, con relative assegnazioni delle wild card, già compilati. Murray ora deciderà se giocare in singolare a Winston Salem. E quindi in doppio agli Us Open, anche se è ancora senza compagno.

Per il singolare, non tutte le speranze sono vanificate. In caso di forfait di un giocatore direttamente in tabellone, per Andy ci sarebbe ancora la possibilità. Sempre che lo scozzese ci creda davvero.