Anche Petr Cech si è offerto di aiutare Andy Murray per il suo infortunio


by   |  LETTURE 4386
Anche Petr Cech si è offerto di aiutare Andy Murray per il suo infortunio

Petr Cech, ex portiere di Chelsea, Arsenal e della nazionale ceca sa perfettamente gestire tutto ciò che ruota attorno ad un infortunio che minaccia di interrompere la propria carriera. In passato, ha dovuto lottare per la sua vita dopo aver subito una devastante pedata alla testa quando giocava per i Blues 13 anni fa, e fu costretto, in via cautelativa, a giocare il resto della carriera con un caschetto protettivo.

Sebbene il problema di Murray non fosse così grave e non riguardasse la testa, lo scozzese ha tuttavia continuato a patire del dolore cronico che ne limitava le attività quotidiane. Verso la fine di gennaio di quest'anno, l'ex numero 1 del mondo è stato sottoposto a un intervento chirurgico di rivestimento dell'anca per tentare di risolvere definitivamente il problema.

Il rientro dello scozzese nel circuito è andato meglio del previsto. Murray infatti, al primo tentativo, è riuscito a conquistare il titolo nel doppio con lo spagnolo Feliciano Lopez. Cech, che ha scelto di vivere a Londra dopo il ritiro dal calcio giocato, oggi è tornato a Stamford Bridge in veste di dirigente del Chelsea.

Grandissimo appassionato di tennis, non si è fatto sfuggire la possibilità di assistere al ritorno in campo del tre volte vincitore di Slam: "Sono contento che sia riuscito a rientrare in questo modo, è una grande vittoria per lui", ha detto Cech raggiunto dai cronisti ai Campionati Fever-Tree del Queen's Club.

"Dopo tutto questo tempo trascorso senza tennis, nessuno si sarebbe potuto immaginare che avrebbe vinto il titolo, ma da un giocatore con le sue qualità possiamo aspettarci di tutto. Sarà fantastico adesso poter ammirare il prosieguo della sua carriera e sperare di vederlo trionfare in tornei ancora più prestigiosi, magari anche in singolare.

Le vittorie e le imprese che ha centrato nella sua storia meritavano senza dubbio un finale migliore che terminare la sua attività da infortunato. Speriamo dunque che si mantenga in forma e possa ancora giocare un paio di anni", ha concluso l'ex portiere.