Andy Murray ci crede: "Sono ottimista per il futuro"


by   |  LETTURE 2201
Andy Murray ci crede: "Sono ottimista per il futuro"

Ritorno abbastanza positivo quello di Andy Murray, che è impegnato in doppio al Queen’s per riprendere confidenza con la racchetta dopo l’operazione all’anca. L’ex numero 1 del mondo è apparso in buone condizioni, dimostrando un ottimo feeling con Feliciano Lopez e facendo divertire il pubblico londinese con una serie di colpi spettacolari.

A margine del suo esordio, il fuoriclasse scozzese ha rilasciato un’intervista a Metro dove ha raccontato le sue sensazioni: “Ho imparato molto in questa giornata, sapevo che avrei avuto delle difficoltà e che non mi sarei sentito a mio agio soprattutto all’inizio.

Penso di aver iniziato a giocare meglio nel secondo set, ho risposto con maggiore costanza e non ho sentito alcun dolore all’altezza dell’anca. Se l’avessi fatto l’anno scorso, ora sarei dolorante e non mi sentirei bene.

Sono ottimista per il futuro, non so quanto mi ci vorrà per raggiungere il mio livello, spero non troppo. Ho sempre voluto un’ulteriore chance di tornare a giocare a tennis, ma allo stesso tempo, se dovessi essere costretto al ritiro in questo momento, non sarei così triste”.

Il tre volte campione Slam ha sempre ammesso che gli sarebbe piaciuto giocare il suo ultimo match a Wimbledon, ma adesso la sua prospettiva sembra cambiata. “Ho sempre immaginato che Wimbledon sarebbe stato il posto migliore per lasciare il tennis.

Con il tempo ho capito che lascerò quando non reggerò più fisicamente. Spero che ciò avvenga tra qualche anno, vedremo” – ha concluso.